Andrea Scanzi: Iacopo Melio e la bellezza della politica

- 23/09/2020

Andrea Scanzi è un giornalista del Fatto Quotidiano. Grazie al  suo profilo  Facebook Scanzi quotidianamente esprime il suo pensiero. Questa volta il giornalista ha parlato di Iacopo Melio e di come alle volte la politica possa essere una bella cosa.

andrea-scanzi


Andrea Scanzi ogni giorno su Facebook esprime il suo pensiero e lotta contro gli errori dei politici e non. In questo ultimo periodo il giornalista si è concentrato soprattutto sul tema delle elezioni. Scanzi ha più volte ribadito il suo pensiero, e in diverse occasioni ha svelato ai suoi fan, come i risultati di queste elezioni, avrebbero potuto influire sul nostro governo.
Adesso che le elezioni sono finite, Andrea si è dedicato a prendere in giro alcuni politici, e ad esultare per la vittoria della sinistra nella sua regione (la Toscana).
In ultimo dei suoi post Scanzi, però racconta qualcosa di diverso, il giornalista condivide con i fan la storia di Iacopo Melio, capolista PD alle Regionali. In questo frangente Andrea svela che ogni tanto la politica può anche essere una cosa bella. Scopriamo insieme perchè.


Leggi anche: Vasco Rossi “distrugge” un hater: Andrea Scanzi lo esalta

Andrea Scanzi parla di Iacopo Melio

120078799-3999586176724347-7805687222128424280-o

Andrea Scnazi in uno dei suoi ultimi post racconta la storia del giovane Iacopo Melio. Iacopo ah 28 anni, è disabile, ed era capolista PD alle Regionali.
Il giornalista ha condiviso con i fan la storia di Melio, che è uscito la prima volta dopo 7 lunghi mesi, solo per andare a votare. Scopriamo le parole scritte da Andrea:

“Iacopo Melio ha 28 anni. Disabile, capolista Pd alle Regionali. Ha raccontato: “Dopo sette mesi sono uscito solo per votare“. Questione di prevenzione: “Per me il Covid sarebbe un problema enorme”. Ha fatto campagna elettorale solo online.

Il post continua, e Scanzi spiega che Iacopo è un giornalista e un attivista e che ha deciso di battersi per i diritti di tutti:

Giornalista e attivista, laurea in Scienze Politiche alla mitica Cesare Alfieri di Firenze, nominato dal presidente Mattarella cavaliere della Repubblica. È il fondatore della onlus #vorreiprendereiltreno e ha promesso di battersi per i diritti di tutti.È stato eletto in consiglio regionale con oltre 11mila voti. Ogni tanto la politica può essere persino una cosa bella“.
Come non concordare con le parole di Andrea!

Commenti: Vedi tutto