Andrea Scanzi indignato “Salvini commosso per i migranti” livelli osceni

08/10/2020

Andrea Scanzi noto scrittore e giornalista di recente ha commentato l’intervento di Salvini che in svariate trasmissioni televisive ha espresso suo dolore per  la morte di un bambino di 15 anni in una nave del governo.

andrea-scanzi

Andrea Scanzi tramite il suo profilo Facebook ogni giorno si espone e commenta ciò che accade nel nostro paese. A contraddistinguerlo è la sua schiettezza e la sua pungente ironia!
Di recente Scanzi ha commentato gli interventi di Salvini in più trasmissioni televisive; il politico sta ripetutamente mostrando il suo dolore  per “la morte di un bambino di 15 anni in una nave del governo”.
A far discutere è il fatto che il giovane che ha perso la vita è un migrante, e fino a prima dell’emergenza della pandemia Salvini stava portando avanti la sua aspra propaganda contro i migranti! Ma scopriamo più nel dettaglio cosa ha detto Andrea Scanzi.


Leggi anche: Elisa Isoardi, “single e felice”, boccia l’ex Salvini e i suoi occhiali

Andrea Scanzi attacca Salvini

121165903-4053467841336180-6525817751007934571-o

Il giornalista ancora una volta tramite il suo profilo Facebook ha messo in ridicolo il politico. Scanzi ha sottolineato le contraddizioni del gesto di Salvini, e quanto questo suo atteggiamento sia “moralmente osceno”. Ecco le sue parole:

<“Salvini, la cui attenzione ai migranti è nota, sta esibendo in ogni contesto televisivo il suo dolore per la morte di un bambino di 15 anni in una nave del governo.[…]  -Andre poi prosegue e mostra le contraddizioni del leader della Lega- Il “bambino di 15 anni” si chiamava Abou, 15enne della Costa d’Avorio. Abou è morto a Palermo, nonostante le cure ricevute in Italia, dopo l’aggravarsi delle sue condizioni sulla nave quarantena Allegra.È morto per la denutrizione e le torture che ha subito in Libia. Ovvero il “porto sicuro” dove, fosse stato per Salvini, Abou sarebbe stato rispedito”.

Il giornalista ha poi continuato ribadendo: “La nave che ha salvato Abou, la Open Arms, è una di quelle ONG che lui ha sempre definito “complici dei trafficanti. E la nave su cui è stato messo in quarantena, lui l’ha sempre definita “nave da crociera” dei clandestini”. Infine poi conclude:

“Siamo oltre ogni decenza. Pur di attaccare il governo, Salvini (Salvini!) si mostra ora commosso per i migranti. Da Mario Giordano pareva addirittura a un passo dal piangere.Ma stiamo scherzando? A che livelli moralmente osceni è arrivata la “ politica” italiana?”.


Potrebbe interessarti: Fiorello contro Salvini: chiese aperte a Pasqua?

Anna Vitale
  • Laureata in Scienze della Comunicazione digitale e d’impresa
  • Esperta in: TV e Gossip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica