Andrea Scanzi: ora niente polemica

27/11/2020

Andrea Scanzi il noto giornalista del Fatto Quotidiano ospite della trasmissione di Myrta Merlino, “L’aria che tira” ha parlato della morte di Maradona. Scanzi ha ribadito tutta la sua commozione e ha condannato tutte le polemiche che sono nate.

scanz

Andrea Scanzi di recente è stato ospite dell’ Aria che Tira, il programma in onda su La 7 condotto da Myrta Merlino. Il giornalista del Fatto Quotidiano e la conduttrice hanno trattato tantissimi argomenti dalla politica all’attualità.
In particolare Scanzi ha voluto spendere alcune parole sulla scomparsa di Maradona. 

Il giornalista ha ricordato la leggenda del calcio e ha ribadito che tutte le polemiche nate intorno alla sua morte sono inutili e inopportune. Ma scopriamo più nel dettaglio cosa ha raccontato Scanzi.

Scanzi su Maradona

WhatsApp Image 2020-11-27 at 16.52.21

Durante la diretta Myrta ha mostrato il post scritto da Andrea per ricordare la perdita di Maradona. Entrambi hanno concordato nel sottolineare che questo 2020 continua ad essere un anno terribile. Scanzi ha quindi ricordato quanto il calciatore è stato importante per intere generazione.
Inseguito poi Andrea ha riportato lo spezzone della trasmissione in cui lui e Myrta parlando di Maradona e ha scritto:


Leggi anche: Barbara D’Urso pronta a sfidare Mara Venier

“È un anno terrificante. La perdita di Maradona è tremenda. È stato il più grande, nel calcio, e questo moralismo che leggo in giro è insopportabile. Maradona non ha mai voluto essere un esempio, sapeva benissimo di avere sbagliato, non ha mai voluto essere un santo. Con lui se ne va un pezzo della vita di molti di noi. Non è il tempo della polemica. È il tempo del cordoglio e della disillusione“.

Il post di Andrea ha ricevuto tantissimi consensi ma anche molte, forse troppe critiche! 

Anna Vitale
  • Laureata in Scienze della Comunicazione digitale e d’impresa
  • Esperta in: TV e Gossip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica