Andrea Scanzi su Maria Paola Gaglione: “Sono afflitto”

- 16/09/2020

Andrea Scanzi, noto giornalista e scrittore, su Facebook esprime il suo pensiero e commenta fatti di attualità e politica. In uno dei suoi ultimi post il giornalista parla del tragico omicidio di Maria Paola Gaglione. 

andrea-scanzi


Andrea Scanzi è un noto giornalista del Fatto Quotidiano. Attraverso il suo profilo Facebook il giornalista esprime il suo pensiero e si scaglia contro alcuni personaggi noti per i loro comportamenti spesso sbagliati.
In particolare nell’ultimo periodo Scanzi si battendo contro chi non rispetta le norme prescritte per contenere il virus, e contro tutti i negazionisti!
Andrea Scanzi di recente ha deciso di commentare il tragico omicidio di Maria Paola Gaglione. Scopriamo cosa ha detto in merito il giornalista.

Andrea Scanzi sull’omicidio di Maria Paola Gaglione

119516283-3968389789843986-1744663302791813286-o

Andrea tramite il suo profilo Facebook commenta fatti di attualità e questa volta ha deciso di dire la sua sull’ennesima tragedia,  che è accaduta. Scanzi inizia il suo lungo post così: “Il nostro è un paese ormai allo sfascio. Dominato, devastato e disintegrato da ignoranza e violenza“.


Leggi anche: Andrea Scanzi: sold out lo spettacolo a Laterina

Queste sono le parole usate da Andrea per parlare dell’omicidio di Maria Paola Gaglione causato  dal fratello Antonio. Ciò che ha portato Antonio a compiere l’atto ignobile è stato l‘amore che la sorella provava per Ciro, il compagno transessuale con il quale viveva. Antonio ha detto che il suo intento era quello di dare “una lezione” alla sorella.
Il modo barbaro di dare “una lezione” alla sorella è stato quello di inseguire lei e Ciro con lo scooter e di speronarle. La sorella nella caduta vola in aria e cade contro un palo di ferro e muore sul colpo. Il fratello però neanche se ne accorge, perchè è intento a picchiare Ciro.  Andrea Scanzi nel raccontare l’evento definisce il fratello di Maria Paola Gaglione così: “una sorta di subumano che in Rete stanno difendendo in tanti”. Conclude poi il post con un commento finale:

Sono afflitto, sgomento e in tutta onestà privo di qualsivoglia speranza. È un (altro) omicidio terrificante, straziante e insostenibile. L’aria è diventata irrespirabile. Una ragazza ammazzata per il reato di amare. Nel 2020. Siamo ancora a questo punto.Questo paese non lo recuperiamo più. È troppo incancrenito dal di dentro”.

Con avvenimenti del genere come si può non essere d’accordo con Andrea?

Commenti: Vedi tutto