“Avanti un altro!” e “Ciao Darwin”: accuse pesanti a Paolo Bonolis, ma lui si difende

- 11/06/2020

“Volgare”, “trash”, “poco rispettoso”. Sui social alcuni follower rimproverano il conduttore di Canale 5, Paolo Bonolis, di poco tatto ed eccessiva ironia. Ma lui, nel suo libro uscito di recente, ha dato chiare spiegazioni. 

paolo-bonolis


Irriverente. Dissacrante. A volte persino irrispettoso, almeno secondo alcuni spettatori. Stiamo parlando dello stile della conduzione televisiva di Paolo Bonolis.

Un approccio che, a volte, ha suscitato e continuare a sollevare polemiche, ma indubbiamente è diventato la sua cifra distintiva.

“Avanti un altro!” e “Ciao Darwin”: dito puntato contro Bonolis

paolo bonolis rottura mediaset

Le repliche di “Avanti un altro!” e “Ciao Darwin”, presentati da Paolo Bonolis con Luca Laurenti su Canale 5, continuano a registrare ascolti superlativi e a distanziare la concorrenza. Anche sui social queste trasmissioni creano sempre accese discussioni tra i follower.

Nei commenti diversi utenti hanno sottolineato che, a volte, Bonolis usa un linguaggio a detta di alcuni irriguardoso verso certi concorrenti, di cui il mattatore tv evidenzia gaffe, look stravaganti o altre caratteristiche estetiche, spesso con ironia caustica.


Leggi anche: Paolo Bonolis: nuove puntate di “Avanti un altro!” e “Ciao Darwin”

Nel suo libro “Perché parlavo da solo”, pubblicato nell’autunno 2019 da Rizzoli, Bonolis affronta l’argomento. E spiega: «La base del mio lavoro, secondo me, è la sincerità».

Paolo Bonolis: “Le persone sono sempre molto serene”

bonolis-schiaffo-concorrente-diretta

Ecco come prosegue a commentare Paolo Bonolis nel suo volume: «Quando dico, durante il défilé di “Ciao Darwin“, «Se ne va via ‘schiappettando’», non ritengo sia una notazione volgare né morbosa. Do solo voce a quello che tutti vedono inquadrato: un posteriore che si muove. Questa onestà è la giusta guida anche nella scelta di ciò che si vuole raccontare».

Aggiunge il conduttore di “Avanti un altro!” e “Ciao Darwin”: «Taluni criticano il mio modo scanzonato di relazionarmi col pubblico, con i concorrenti, insomma con le persone che popolano le mie trasmissioni. Eppure, le persone in questione sono sempre molto serene, decisamente più di quanto non pensino gli spettatori che si sgomentano. Il fatto è che, durante le puntate, ci divertiamo. E parte di quel divertimento è anche la presa in giro, che per altro non risparmia nessuno, me compreso».

Commenti: Vedi tutto