Avanti un altro pure di sera: chi sono Pablo e Pedro?

Cristina Damante
  • Esperta in TV e Spettacolo
14/04/2021

In “Avanti un altro pure di sera”, condotto da Paolo Bonolis con Luca Laurenti su Canale 5 in prima serata, nel Salottino c’è una novità: la presenza del duo comico Pablo e Pedro. Chi sono i due artisti? Da quanto lavorano insieme? Quali trasmissioni hanno già fatto? Per quali sketch sono famosi? 

GIG-7184

È stata un successo negli ascolti e nei commenti sui social la prima puntata di “Avanti un altro pure di sera”, andata in onda domenica 11 aprile.

La serie di speciali condotto da Paolo Bonolis con Luca Laurenti su Canale 5 festeggia il decimo anniversario del fortunato quiz show.

Avanti un altro pure di sera: chi c’è nel Salottino

avanti un altro di sera

Anche in prima serata è presente il mitico Salottino, capitanato da Miss Claudia e popolato da persone comuni, ma estremamente originali, che porranno ai concorrenti domande scelte in base alle proprie passioni e interessi.

Tra questi, lo Iettatore Franco Pistoni, la Bona Sorte Francesca Brambilla e la Regina del Web Laura Cremaschi. Non mancano la Bonas Sara Croce e il Bonus Daniel Nilsson.

Tra le novità c’è l’ingresso del duo comico formato da Pablo e Pedro. Conosciamoli meglio.

Pablo e Pedro: Fabrizio Nardi e Nico Di Renzo

Pablo e Pedro -2021-04-11T154516.356

Fabrizio Nardi e Nico Di Renzo, entrambi romani, hanno formato il duo comico Pablo e Pedro nel 1994.

Nel corso degli anni hanno messo da parte molteplici esperienze lavorative tra teatro (commedie e show), televisione (tra cui “Maurizio Costanzo Show”, “Colorado Cafè”, “Zelig Off” e “Zelig”) e live itineranti, creando un repertorio vario e movimentato.

Il loro lavoro, fin dagli inizi, è basato sulla continua ricerca di una comicità originale e sempre innovativa, abbinata ad una buona dose di improvvisazione che i due amano spesso portare nei loro spettacoli.

Tra i loro cavalli di battaglia ricordiamo i “Nemici di Maria”, i “Rappers”, gli “Incontri storici”,  “Gli sketch più veloci del mondo” fino a “Dio e l’Arcangelo Gabriele”.