Barbara d’Urso: Naike Rivelli denuncia Pomeriggio 5 e Mediaset

18/09/2020

Barbara d’Urso finisce nel mirino di Naike Rivelli dopo le immagini di nudo di Patrizia De Blank trasmesse da Pomeriggio 5. La figlia d’arte in un lungo post ha snocciolato le gravi colpe della d’Urso e di Mediaset che volontariamente hanno voluto prendersi un rischio denigrando e offendendo le donne 

barbara d’urso

Naike Rovelli è una grande provocatrice. Ma questo lo sapevamo già. Basta guardare il suo profilo Instagram e le sue ospitate nei salotti televisivi e ascoltare le sue varie dichiarazioni per comprendere che la bella figlia di Ornella Muti ama stare al centro dell’attenzione. Ha le idee molto chiare e con determinazione le porta avanti. E se c’è da fare la provocatrice… la fa con grande soddisfazione.

Nell’ultimo post pubblicato su Instagram ha voluto manifestare la propria solidarietà nei confronti della contessa Patrizia De Blanck che attualmente si trova nella casa del Grande Fratello Vip. Durante la puntata del 15 settembre di Pomeriggio Cinque la vippona è stata ripresa dalle telecamere che l’hanno inquadrata come mamma l’ha fatta. Ecco cosa ha scritto la Rivelli a commento di un suo video su Instagram:


Leggi anche: Avanti un altro! Naike Rivelli ricorda commossa Fabrizio Frizzi da Paolo Bonolis

Naike Rivelli

 Ritengo sia necessario mostrare la mia indignazione per quanto successo nel corso della puntata del 15/09/20 di Pomeriggio 5…quando alle 17:50 è stata mandata in onda la diretta dal GF senza provvedere per tempo alla censura della nudità integrale della De Blanck, in un orario di programmazione in cui è severamente vietato da leggi e regolamenti mostrare nudità in TV, per come ben noto a Mediaset.

La pesante accusa contro barbara d’Urso e Mediaset

Il fatto che sin indigni proprio lei che “fa della nudità una forma di espressione e manifestazione del libero pensiero”, non deve stupire, prosegue il post, “poiché ci sono contesti e momenti ben diversi in cui offrire un’immagine di nudo. Non può assolutamente passarsi per un “incidente” quanto successo”.

gf-vip-patrizia-de-blanck-le-dichiarazioni-contro-la-parietti-patrizia-de-blanck

Ecco la frecciata della Rivelli contro Mediaset e Barbara d’Urso, a sua detta probabilmente consapevole di quello che stava facendo:

Mediaset e la sig.ra d’Urso, nel mandare in diretta le immagini del GF nel corso del loro contenitore (per famiglie) pomeridiano, hanno assunto coscientemente il rischio (o forse la consapevolezza) che immagini o discorsi inappropriati potessero venir fuori. D’altronde non era certo imprevedibile che ciò accadesse trattandosi di un programma, il GF, che ormai da anni offre occasione di scandalo per ciò che mostra e veicola. Abilità e correttezza della regia del programma Pomeriggio 5 avrebbero dovuto determinare un pronto stacco sulle immagini della de Blanck nuda (…). I vari Garanti per le telecomunicazioni, consumatori e minori nonché relative associazioni, sarebbe dunque il caso intervenissero adeguatamente sanzionando o sollecitando i giusti provvedimenti, una tale violazione di leggi e regolamenti”.


Potrebbe interessarti: Max Biagi e Naike nuovi concorrenti dell’Isola dei famosi?

E poi ancora:

Il @moige_onlus si indigna e a nessuno frega un emerito nulla. Le mamme si indignano , ma chi se ne frega, mezza Italia fa una petizione contro Barbara D’Urso ma la cronaca di Pomeriggio ignora la cronaca. I social si indignano, ma Mediaset ci marcia sopra e ignora tutto vagamente scaricando responsabilità alle varie regie, sempre di Mediaset , come se il resto degli italiani non valessero proprio nulla. Pomeriggio 5 continua a passare immagini ormai oscurate del nudo della Contessa, gongolando su gli ascolti tv ricevuti. Tutte le Voci di corridoio dicono che la cosa sia stata organizzata a pennello. Costruita proprio per creare lo scalpore annuale su programmi che se no, crollerebbero per mancanza di ascolti. Oggi mi sono rivolta al nostro avvocato Antonio Pelle, mi sento psicologicamente violentata e voglio fare una denuncia a Mediaset e Pomeriggio 5 per la mancanza di rispetto nei confronti delle donne, nei confronti delle famiglie che stanno a casa e non devono essere obbligate a ricevere un pugno nello stomaco mentre fanno zapping tra un canale e un altro.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica