Barbara d’Urso: racconti di un’infanzia difficile

17/03/2021

Barbara d’Urso ha trascorso la sua infanzia a Napoli insieme alla sorella minore Daniela: nel suo blog, la sorella ha ricordato alcuni momenti di spensieratezza e felicità trascorsi insieme, nonostante il grande dolore da sopportare, quello della perdita della madre, scomparsa quando entrambe erano molto piccole. 

Progetto senza titolo – 2021-03-16T190315.121

Anche se Barbara d’Urso è molto riservata per quello che riguarda la sua vita privata, ci pensa la sorella minore, Daniela, a condividere nel suo blog e poi anche sui suoi social, alcuni ricordi dell’infanzia che hanno trascorso insieme in Corso Vittorio Emanuele a Napoli. In un post chiamato “La terrazza magica”, Daniela ha raccontato cosa ha significato per lei la terrazza in cui si ritrovavano tutti i giorni.

Daniela d’Urso ha iniziato scrivendo che la casa in cui loro vivevano, che sembrava perfetta per una famiglia felice, non poteva in nessun modo nascondere il grande dolore che si portavano dietro: quello della perdita della madre, venuta a mancare quando entrambe erano molto piccole e la cui assenza è stata sempre incolmabile anche per Barbara d’Urso.


Leggi anche: Daniela Martani furiosa “cacciata” da Radio Kiss Kiss

Pur nella sofferenza, le due sorelle si sono unite molto e hanno cercato di reagire contando l’una sull’altra e trascorrendo le loro giornate nella “terrazza magica” della loro casa.

Barbara d’Urso: la dedica della sorella

Progetto senza titolo – 2021-02-28T120440.587

Daniela d’Urso ha ammesso di conservare sempre con affetto nella sua memoria i momenti trascorsi insieme, giocando al gioco della campana, con le biciclette, con i palloni, o con i pattini. In tutti quegli istanti, Daniela ha menzionato una costante presenza nella sua vita, quella che ricorda più nitidamente rispetto a tutte le altre: la sorella Titti, il soprannome affettuoso dato a Carmelita dalla sua famiglia, mentre oggi tuti la conoscono con il nome di Barbara d’Urso.

La sorella maggiore c’è stata sempre per Daniela, soprattutto negli istanti in cui, da piccole, anche un ginocchio sbucciato o una caduta dai pattini poteva rappresentare un vero dramma: Titti era sempre lì, pronta a tirare su la sorellina più piccola e a darle il suo supporto.

Per Daniela quella terrazza dei giochi era davvero magica, e i suoi ricordi più belli sono al fianco di Titti:

“Chissà magari anche per lei quella terrazza era magica: non ce lo siamo mai dette ma mi piace pensare che anche per lei fosse così”.


Potrebbe interessarti: X Factor: Cattelan abbandona il programma?

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica