Belen Rodriguez attaccata da Platinette

16/10/2021

Belen Rodriguez è stata criticata da Platinette. L’opinionista, nota nel mondo dello spettacolo e della tv, ha commentato il programma “Tu si Que Vales”, affermando che la qualifica di conduttrice per la showgirl argentina è un po’ esagerata. I veri protagonisti della trasmissione, infatti sono i giudici!

belen tu si que vales

Arriva una critica inaspettata per Belen Rodriguez. La showgirl argentina conduce ogni sabato sera, insieme a Martin Castrogiovanni e a Alessio Sakara, la trasmissione Tu Si Que Vales, uno dei programmi su cui Canale 5 ha scelto di puntare anche quest’anno. Nonostante il successo di ascolti per Belen Rodriguez è arrivata una bocciatura da parte di Platinette.

L’opinionista, infatti, ha commentato il programma Tu Si Que Vales direttamente dalle pagine del settimanale DiPiù Tv e, senza risparmiare elogi importanti per lo show, ha voluto sottolineare come la presenza dei conduttori, Belen compresa, non sia di rilevanza per il successo della trasmissione.


Leggi anche: GF Vip, Platinette stende Zorzi: “Perfido e violento”

Platinette contro Belen

TU SI QUE VALES-2724

Platinette, infatti, ha lanciato una frecciatina a Belen Rodriguez affermando che, per quello che il suo riolo a Tu Si Que Vales, è esagerata anche la qualifica di conduttrice:

“La qualifica di conduttore per Belen, Alessio e Martin è un po’ regalata. I loro interventi sono esigui”.

Per Platinette non ci sono dubbi: i veri insostituibili di Tu Si Que Vales sono i giudici, in grado di suscitare la simpatia del pubblico e portare avanti la trasmissione con la loro grande esperienza. Senza Gerry Scotti, Maria De Filippi, Teo Mammuccari, Rudy Zerbi e la giudice popolare Sabrina Ferilli, la trasmissione non sarebbe la stessa.

Platinette, poi, ha elogiato anche gli autori e la regia di Tu Si Que Vales, che con maestria e talento ha reso il programma davvero appetibile agli occhi del pubblico:

“Ha riscritto le regole dei programmi del sabato sera, perché grazie alla tecnica, alla regia e al montaggio hanno improntato il programma sullo stupore e la meraviglia delle esibizioni”.

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica