Bella da morire, anticipazioni stasera

22/03/2020

Nuovo doppio appuntamento, su Rai 1, con Cristiana Capotondi , protagonista della fiction Bella da morire.

1D2B9384-011E-4480-929C-3CE601885C40

Terzo e quarto episodio della serie tv Bella da morire, nuova fiction di genere crime prodotta da Cattleya e Rai Fiction con protagonista Cristiana Capotondi, in onda questa sera, domenica 22 marzo, in prima serata su Rai 1.

La serie, che già la scorsa settimana aveva ottenuto dati di ascolto importanti (ha fatto registrare, al suo esordio, 5.5 milioni di telespettatori), confermando il trend positivo delle serie tv del primom Canale della Tv di Stato, racconta di una giovane donna che scompare all’improvviso è misteriosamente dal suo paesino, un tranquillo borgo in riva al lago. Dopo la su pa scomparsa, altrettanto misteriosamente fa ritorno in paese un’altra ragazza. Queste due fanciulle avranno qualcosa in comune? Questo ritorno improvviso e questa scomparsa altrettanto improvvisa sono davvero del tutto indipendenti l’uno dall’altra?


Leggi anche: Chiara Lubich. L’amore vince su tutto: trama e cast

Bella da morire terzo episodio

AB122E6D-4EA8-46EE-A9AA-43EDFA39EE61

Nel terzo episodio Eva, interpretata da Cristiana Capotondi, e Marco, interpretato da Matteo Martari, interrogano Graziano Silvetti, che è l’agente della defunta Gioia interpretata da Giulia Arena, di cui era anche l’amante. Le analisi effettuate sulle medicine che la ragazza assumeva regolarmente riescono a far risalire all’ora della mire della donna. Rachele impedisce a Sergio di vedere Matteo. L’uomo però si oresena ugualmente alla sua festa: nessuno, al di fuori di lui, si presenta al party. Questa è l’occasione per l’uomo di conquistare il nipote.

Bella da morire quarto episodio

F822A87A-1A90-4FF0-8356-09A5E4CB0489

Nel quarto episodio, Graziano Silvetti è messo semore più alle strette. L’alibi dell’agente di Gioia vacilla e l’uomo verrà infine arrestato anche per via della testimonianza che Eva è riuscita ad estorcere alla sua collaboratrice domestica in maniera abbastanza discutibile. Rachele è costretta a rivelare che suo figlio è il frutto di uno stupro che ha subito anni prima.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica