Caterina Balivo pronta per la sua “guerra”: “Sarò un martello pneumatico”

- 08/09/2020

La conduttrice Caterina Balivo ha pubblicato un video per la Giornata Mondiale dell’aria pulita e dei cieli blu. “Sarò un martello pneumatico”, ha detto, promettendo di promuovere la causa presso le istituzioni. Dopo 15 anni non è apparsa nei programmi del pomeriggio targato Rai. Ecco le sue considerazioni.

Caterina Balivo è molto sensibile alla questione ambientale e l’ha dimostrato più volte.

Quest’estate, con tutta la famiglia, si è lanciata in una missione ecologica a cui si è dedicata anche in passato: ripulire una spiaggetta vicino alla loro casa all’Argentario.

Caterina Balivo in difesa per l’ambiente

In occasione della Prima Giornata Mondiale della qualità dell’aria pulita e dei cieli blu lanciata dalle Nazioni Unite, la Balivo ha registrato un video per i suoi fan per sensibilizzarli sull’argomento.

Ha detto Caterina nel filmato:

“Oggi è la prima giornata mondiale della qualità dell’aria pulita e dei cieli blu lanciata dalle Nazioni Unite. Una giornata importante per ricordarci di quanto sia fondamentale respirare l’aria pulita. È da diversi anni ormai che mi espongo per dare visibilità a questa causa con i @citizensforair 💙”.

Ha proseguito la conduttrice:

“L’Italia è il Paese europeo con il peggior bilancio per impatto dell’aria inquinata sulla salute dei suoi cittadini. L’inquinamento atmosferico nel nostro Paese causa la morte prematura di quasi 80.000 persone l’anno. L’aria di cattiva qualità ci rende più suscettibili all’attacco di altre patologie come il Coronavirus che attacca i polmoni”.

Ha aggiunto:

La pandemia ha mostrato che un’altra aria è possibile. L’Europa mette a disposizione foni che possono cambiare la nostra aria creando posti di lavoro. L’Italia non perda questa occasione. Oggi chiediamo tutti che l’Italia metta al centro della progettazione per i fondi EU Next Generation la qualità dell’aria”.

Caterina Balivo: il suo impegno ecologico

Nello stesso giorno della Giornata Mondiale sono ripartiti molti programmi del servizio pubblico così come gran parte del palinsesto televisivo autunnale su altre reti.

Inevitabile una riflessione da parte di Caterina, che l’ha voluta condividere coi suoi follower:

Dopo 15 anni non sarò io a darvi il buon pomeriggio. Una scelta, lo sapete, mia, sia personale che professionale. Allora io mi impegno come cittadina per migliorare l’aria nel nostro Paese. Diventerò un martello pneumatico con le istituzioni, i sindaci. A giugno ci saranno le elezioni dei sindaci nelle tre città più importanti d’Italia: Milano, Roma, Napoli. Ecco, i futuri sindaci devono mettere al centro della loro agenda politica l’aria, perché da quello che respiriamo dipende la nostra vita”.

Ha concluso, infine, la Balivo:

“Non possiamo più far finta di niente, è già troppo tardi”.

Commenti: Vedi tutto