Caterina Balivo: madrina dell’Oceano

19/10/2020

La conduttrice Caterina Balivo si dichiara “donna, mamma e cittadina consapevole”. Per questo ha accettato con entusiasmo la proposta dell’Unesco di essere Madrina dell’Oceano per i prossimi dieci anni e dare il suo contributo per un mondo più sostenibile per tutti. L’intervento della presentatrice al recente TEDx di Padova. 

Caterina Balivo Madrina dell’Oceano fino al 2030

Caterina Balivo è stata ospite al TEDX di Padova e ha tenuto uno speech ecologista in cui ha parlato anche di sé e delle sue scelte recenti.

L’evento è stato ideato ed è promosso da 30 volontari, giovani e meno giovani con personalità e percorsi differenti, uniti in un unico obiettivo: condividere idee innovative per immaginare un futuro migliore.

Caterina Balivo: “L’aria che respiriamo”

IMG-20201019-112926


Leggi anche: Caterina Balivo infuriata offende un hater

Ha scritto Caterina su Instagram:

“Con un’emozione che mi faceva battere il cuore a mille ho iniziato il mio speech partendo da un’azione che facciamo tutti, da quando nasciamo, dandola però per scontata: respirare”.

Ha aggiunto la Balivo:

“Ma in quanti si preoccupano realmente di cosa respiriamo? Personalmente ho iniziato a pensarci 10 anni fa, quando sono arrivata a Milano e informandomi sull’aria che respiriamo ho capito quanto sia importante iniziare tutti e subito a fare qualcosa per rendere l’aria, quanto più possibile pura e priva di contaminazioni tossiche”.

Caterina Balivo diventa Madrina per l’Unesco

IMG-20201019-112912

La presentatrice ha detto che in questi ultimi anni in cui si è occupata attivamente della divulgazione di questa problematica ha scoperto anche che “parte dell’ossigeno che respiriamo lo dobbiamo all’Oceano. Aria e acqua infatti sono interconnesse”.

Nel discorso che ha tenuto al TEDx di Padova, disponibile sul suo blog, Caterina’s Secrets, la conduttrice ha spiegato:

“Ho deciso lo scorso anno, a maggio, di avere più tempo libero per me e per la mia famiglia. E anche per le cose in cui credo. Mi sono licenziata, in un momento in cui manca il lavoro. Ma l’ho dovuto fare. Per me, per la mia famiglia, per quello che voglio per il nostro futuro. Non potevo stare dieci ore al giorno chiusa in uno studio senza vedere cosa succedeva fuori da lì. Com’era il tempo, cosa succedeva ai miei figli. Anche a mio marito, quando banalmente mi chiamava e non poteva rispondermi…”.


Potrebbe interessarti: Caterina Balivo scherza sul suo corpo: “Sono una di voi”

Ha aggiunto su Instagram Caterina:

“È per questo che quando l’Unesco mi ha proposto di diventare Madrina dell’Oceano ho subito accettato e fino al 2030 sarò con orgoglio al loro fianco in questa battaglia. Lo faccio come donna, mamma e cittadina consapevole e responsabile per contribuire a costruire un mondo più sostenibile per tutti”.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter