Come non rimanere delusi

- 29/06/2020

Aspettative e illusioni, quanta amarezza si cela dietro a questa nostra tendenza innata. Cominciamo a guardare al mondo e agli altri con occhi nuovi.

rimanere delusi 2


Troppo spesso riponiamo negli altri tutte le nostre aspettative, illudendoci che possano cambiare per soddisfarle. Questo è il modo migliore per essere infelici, perché gli altri sono come sono e non potranno mai essere come vogliamo noi.

La mappa

rimanere delusi 1

Ognuno ha una sua mappa mentale ed emotiva, un passato, un’origine, dei condizionamenti ricevuti che lo portano a credere ed essere quello che è.

L’errore che facciamo quando conosciamo qualcuno e ci piace a pelle, è di costruire intorno a lui una realtà che in realtà è la nostra, di come lo vorremmo noi, di come immaginiamo il nostro rapporto con lui/lei, senza prestare attenzione a quelle caratteristiche che mai potranno essere come le vogliamo.


Leggi anche: Qual è l’età giusta per rimanere incinta?

Quando ci rendiamo conto che quella persona non si comporta secondo il copione che ci siamo costruiti in testa, il nostro castello comincia a vacillare e a perdere pezzi e la disillusione comincia a farsi largo.

Ognuno di noi, in base alle esperienze vissute, ai traumi e alle cicatrici che si porta addosso, vede la vita, i rapporti, l’amore a modo suo, con gli strumenti a sua disposizione, con gli occhiali che più gli piace indossare e molto spesso non coincidono con quelli degli altri.

Diversità e comunicazione

#11-1

A questo punto la maggior parte delle volte questo diventa un punto di rottura, mentre potrebbe essere il più fruttuoso e ricco punto di partenza, perché la diversità e il confronto sono alcune delle armi più potenti che abbiamo da mettere al servizio della comunicazione e dell’evoluzione.

Quando impariamo ad accettare che ognuno di noi ha una propria mappa emotiva, cerchiamo di comprendere quella dell’altro e di trasmettere all’altro la nostra, riusciremo a costruire un ponte di comunicazione e rispetto reciproco, basato non sulle aspettative di uno, ma sul benessere di entrambe.

Fateci caso che questo succede soprattutto nei rapporti di coppia e meno nelle amicizie che spesso durano di più dell’amore di coppia, perché non vivono di attaccamento e aspettative e la comprensione della diversità diventa un abbraccio inclusivo di amore incondizionato.

Essere se stessi

L’unica cosa che possiamo fare è essere sinceramente noi stessi, e non pretendere che gli altri siano come li vogliamo, ma piuttosto “scegliere” vicino a noi le persone che vivono i nostri stessi valori, le nostre stesse passioni, con le quali sentiamo di potere evolvere e non sperare che cambino per adeguarsi a noi…o noi a loro.

L’umiltà e l’autenticità sono le vere risorse da mettere in campo per non crearci aspettative, non rimanere delusi e comprendere che ognuno di noi è un essere unico, con un proprio libretto di istruzioni che va letto, capito e conservato con cura.

Commenti: Vedi tutto