Coppa Italia, Sergio Sylvestre: gaffe clamorosa

Il vincitore della 15esima edizione di Amici di Maria De Filippi, si  blocca durante l’esibizione dell’Inno italiano  alla finale di Coppa Italia che vedeva di fronte Juventus e Napoli. Una gaffe tremenda che i telespettatori non gli hanno perdonato..

sergio jpg

Il cantante Sergio Sylvestre ha avuto l’onore di cantare,  alla finale di Coppa Italia, l’Inno di Mameli ma si blocca… lui afferma che non si è bloccato perché non ricordasse le parole ma solo ma per l’emozione. Ma nessuno gli crede e il web insorge…

La finale di Coppia Italia: gaffe, grafiche flop e vittoria clamorosa…

coppa italiaJPG

Una finale di Coppa Italia allo stadio Olimpico di Roma già surreale vista l’assenza di pubblico per l’emergenza sanitaria da Covid 19, compensata da una alquanto discutibile oleografia di finto pubblico stile anni ’90 e che ha visto la Juve di Maurizio Sarri sfidare il Napoli di Gennaro Gattuso: alla fine del valzer dei calci di rigore proprio il Napoli  ha potuto alzare in trionfo  la coppa. Oltre alle critiche  per la scenografia televisiva  giudicata da brividi,  ci mancava  che qualcuno togliesse pure la magia e l’emozione dell’Inno d’Italia ...


Leggi anche: Sergio Sylvestre: dopo la gaffe, arriva il sostegno dei Vip

Sergio canta l’Inno di Mameli e a metà si blocca

D00-VideoHDFotoCopertina20200618-Finale-Coppa-Italia–l-emozione-tradisce-Sergio-Sylvestre–dimentica-le-parole-dell-inno-di-Mameli

Clamorosa gaffe di Sergio Sylvestre: spetta a lui l’onore di cantare l’Inno Nazionale prima del fischio di inizio della finale. Un onore dopo il lockdown che ha bloccato tutto con un’Italia che aveva “fame” di calcio e che sente  l’Inno come una magica emozione… Ma Sergio ad un tratto smette di cantare… si blocca per qualche istante… silenzio surreale in uno stadio vuoto… pochi secondi che sembrano un’eternità… ha dimenticato una parte del brano?.

Sergio Sylvestre si scusa: “Mi sono bloccato per l’emozione”

sergio sylvestreJPG

Meno male che non ci fosse il pubblico altrimenti Sergio non avrebbe avuto nemmeno modo di terminare l’Inno per la marea di fischi che avrebbe ricevuto: guai agli italiani a toccare l’Inno che molti,  sugli spalti cantano in piedi con la mano sul petto. Ma quei secondi interminabili di silenzio sono stati tremendi per tutti: il pubblico ed i tifosi da casa sono saltati sulle sedieSergio si è scusato su Instagram ed ha spiegato cosa è realmente accaduto:

“E’ stata una serata molto emozionante, non ero mai stato così emozionato. Mi sono bloccato non perché mi sono dimenticato le parole, ma semplicemente mi sono emozionato. E’ stata una sensazione incredibile, vedere uno stadio così vuoto e sentire un eco fortissimo. Mi sono bloccato perché mi veniva una tristezza molto forte. Sono una persona sensibile certe cose quando sono sul palco mi coinvolgono tanto” .


Potrebbe interessarti: Verissimo ultima puntata: Giusy Ferreri, Elettra Lamborghini e gli altri vip

Ma i tifosi non perdonano: “figura di m***a e inno sputtanato”

sergio sylvestre l

La gaffe del cantante e le sue spiegazioni successive  non hanno convinto nessuno. E la pioggia di critiche ha inondato i social. Critiche  anche molto dure, forse troppo, nei riguardi del cantante. “Per cantare l’inno prima di Napoli-Juventus hanno scelto un americano di colore per seguire la sceneggiata del “razzismo”, risultato… figura di m***a e inno italiano sputtanato” i commenti “cinguettati” su Twitter

Chi è Sergio Sylvestre?

Sergio-Sylvestre-scaled

Sergio, originario di Los Angeles, è noto al pubblico per aver vinto la quindicesima edizione di Amici, il talent show di Maria De Filippi. Nel 2017, inoltre, Sylvestre ha debuttato sul palco del Festival di Sanremo con il brano ‘Con te’, scritto in collaborazione con Giorgia.

Francesca Petruccioli
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria, elenco Professionisti
  • Esperta in: Gossip, Tv e Vip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter