Coronavirus: Di Maio e Ferragni furiosi con il medico di Malattie imbarazzanti

15/03/2020

Christian Jessen, protagonista della popolare serie tv, ha detto in un’intervista a una radio britannica che il Covid-19 sarebbe una scusa per gli italiani per non lavorare. La replica secca del nostro Ministro degli Esteri e non solo.

christian-jessen

«Il Coronavirus? Una scusa degli italiani per prolungare la loro siesta». Il commento vergognoso è arrivato dal dottor Christian Jessen, protagonista del docu reality Malattie imbarazzanti, trasmesso da noi su Real Time, e di altri programmi come Embarassing  bodies (Corpi imbarazzanti) e Supersize vs Superskinny (Supergrassi contro supermagri). Jessen ha anche prodotto e narrato un documentario intitolato Undercover Doctor: Cure me, I am gay (Dottore sotto copertura: Curatemi, sono gay), su presunte terapie per “curare l’omosessualità”.

A essere imbarazzanti, questa volta, sono state le sue parole, a dir poco scandalose di fronte a quello che sta accadendo nel nostro Paese: oltre mille morti, circa 15 mila malati, bollettini al rialzo ogni giorno e la quarantena da Nord a Sud.

Dottor Jessen, Coronavirus e italiani: che cosa ha detto


Leggi anche: Christian Musella: dalle strade di Scampia al successo sul Web

malattie-imbarazzanti-2011-christian-jessen-103a93

Le dichiarazioni choc sono state fatte da Jessen nel corso di un’intervista all’emittente britannica Fubar Radio. Il dottore ha commentato: «Potrebbe essere un pochino razzista da dire, dovete scusarmi, ma non vi sembra una scusa questa? Gli italiani, per qualsiasi motivazione, sono pronti a spegnere tutto e a smettere di lavorare, così da concedersi una lunga siesta». Ha poi aggiunto Jessen: «Penso veramente sia solo un brutto raffreddore e le persone sono molto più preoccupate di quanto dovrebbero».

E pensare che Jessen, laureato in medicina presso il prestigioso University College London, si è specializzato in medicina generale, malattie infettive, medicina di viaggio e salute sessuale/HIV. Esercita tuttora la professione di medico presso una clinica privata di Harley Street a Londra, anche se il suo principale mestiere è diventato fare la star delle trasmissioni tivù sensazionali.

Le repliche a Jessen: il virologo Burioni e il Ministro Di Maio

burioni virologo

Al medico inglese ha replicato il virologo Roberto Burioni che ha scritto sul suo profilo Facebook: «Non è il momento delle polemiche ma quando un cretino insulta gravemente tutto un popolo che sta lottando per la propria vita, con oltre mille persone morte e altrettante in rianimazione, non si può tacere».

Ha concluso Burioni: «Non so se questo programma sia in qualche canale italiano: se così fosse dobbiamo pretendere che sia sospeso immediatamente. Infine, ricordiamoci che ci sono cose peggiori che prendere il Coronavirus, tipo nascere con un cervello simile a quello di questo idiota. E in questo specifico caso “idiota” non è un insulto, ma una diagnosi gratuita. Vergogna!».


Potrebbe interessarti: Chiara Ferragni: l’influencer danneggia la madre?

di-maio-ai-tempi-del-coronavirus

Su Facebook è arrivata anche la reazione indignata del Ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio: «Qualcuno ha confuso il Coronavirus per uno show. E personalmente provo imbarazzo per queste persone. Dopo l’insulto alla pizza italiana (su cui poi sono arrivate le scuse della tv francese), ora arriva l’ultimo dei conduttori televisivi, tale Christian Jessen, inglese, già noto per i suoi programmi di grande approfondimento culturale come Malattie imbarazzanti…».

Ha scritto infine Di Maio, dopo aver brevemente ripercorso la vicenda e le dichiarazioni del dottore-showman: «Io non lo commento nemmeno. E stavolta, sono sincero, non ci servono nemmeno le scuse, ancor meno le sue. È un piccolo uomo, lasciamolo alle sue farneticazioni e guardiamo avanti. Con dignità, come abbiamo sempre fatto».

valentina-ferragni-eta-altezza-peso-fidanzata-sorella-chiara-lavoro-biografia-2020

Tra i personaggi pubblici che si sono scagliati sui social contro Jessen ci sono stati anche l’influencer Valentina Ferragni, sorella di Chiara, e il calciatore Ciro Immobile.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica