Coronavirus: Fiorello torna su Rai 1

15/03/2020

Lo showman ha dato l’ok: Il Meglio di VivaRaiPlay! sarà eccezionalmente trasmesso su Rai 1, in prima serata, il 21 marzo, il 28 marzo e il 4 aprile. Intanto in Rete “Fiore” continua a regalare sorrisi e a far riflettere. 

fiorello-1200

Contro il Coronavirus Fiorello alza lo scudo della comicità.

Nel corso di una recente diretta su Instagram lo showman ha annunciato di aver acconsentito affinché Il meglio di Viva RaiPlay! possa essere presto trasmesso in prima serata sulla rete ammiraglia del servizio pubblico.

Ecco che cos’ha detto sui social Fiorello: «Mi ha chiamato il direttore di Rai 1, Stefano Coletta, chiedendomi se voglio proporre su Rai 1 il meglio di Viva RaiPlay».

Sabato 21 marzo, sabato 28 marzo e sabato 4 aprile, in prima serata su Rai 1, il mattatore terrà compagnia agli italiani attraverso le immagini dei più bei momenti del suo innovativo programma ideato per la piattaforma digitale Rai.

Fiorello, Sanremo e la mascherina anti-Coronavirus

Fiorello 1IMG-20200314-151713

Nel frattempo, Fiorello continua a lanciare messaggi positivi e a tessere lodi della Penisola. In un recente post lo showman ha pubblicato un suo selfie con una mascherina personalizzata, su cui campeggia il disegno di una corona da re, per esorcizzare l’emergenza da Covid-19.


Leggi anche: Anna Falchi e Fiorello: perché si sono lasciati? La verità

Non è la prima volta che il conduttore la mostra. Già a tempi del Festival di Sanremo, infatti, per ironizzare sul cantante mascherato Junior Cally, Fiorello aveva postato la sua foto con questa speciale bardatura che evocava il virus che proprio in quei giorni si stava diffondendo pericolosamente in Cina, poco prima di espandersi anche da noi.

Fiorello 2MG-20200314-152317

Insieme a quel selfie, Fiorello aveva pubblicato anche il suo pass speciale, con la scritta ironica “amico del conduttore”, riferendosi alla sua storica amicizia con Amadeus, padrone di casa di Sanremo 2020.

Fiorello: elogio dell’Italia e della lentezza

fiorello-168354.660×368

«L’Italia sta diventando un modello per gli altri Paesi. In Europa diventeremo un modello da seguire». È quanto ha affermato l’entertainer, intervenuto nel corso della maratona in live streaming Italia chiamò, organizzata dal Mibact dalle 6 alle 24 del 13 marzo. L’iniziativa intendeva promuovere una grande raccolta fondi per la protezione civile da destinare ai reparti di terapia intensiva in difficoltà per l’emergenza Coronavirus.

«Il titolo così patriottico, L’Italia chiamò, risveglia l’italismo», ha detto Fiorello continuando il gioco degli “ismi” che ha cominciato a fare a Sanremo, sul palco dell’Ariston.

Collegato in videochiamata con Riccardo Luna, il conduttore siciliano ha poi fatto un elogio della lentezza. Ha sottolineato Rosario: «Abbiamo rallentato i tempi. Niente caffè con le cialde stamattina, ho fatto la moka. È più buono. Ed è possibile perché in questi giorni c’è più tempo. Uno dei pochi risvolti positivi di questa situazione. E sono davvero pochi».


Potrebbe interessarti: Fiorello rischia la vita: casa in fiamme a Roma

fiorellon

Lo showman, infine, non ha nascosto quanto gli manchi il contatto umano con amici e parenti. Ha raccontato: «Vado a trovare mia madre per portarle i giornali con la mascherina. Rimango a distanza, non ci abbracciamo e anzi parliamo in direzioni diverse. Questo periodo ci farà riscoprire la gioia dell’abbraccio».

Infine, Fiorello e Luna si sono rivolti ai clienti di supermercati e farmacie: «State calmi, non vi innervosite, rispettate le file e non fate incetta di prodotti. Ce n’è per tutti». Luna poi ha chiesto a Rosario: «Tu dove l’hai trovata la mascherina?». “Fiore” ha risposto: «Questa è la coppa di un reggiseno».

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica