Coronavirus: la regina Elisabetta commuove il mondo

06/04/2020

Nel suo discorso alla nazione – il quarto in 68 anni di regno – la sovrana Windsor ha esortato i sudditi britannici ad affrontare la sfida imposta dall’emergenza Covid-19 con “autodisciplina, determinazione, comprensione”. 

coronavirus-regina-elisabetta-discorso-nazione

Ha finito per toccare il cuore di tante altre persone nel resto del mondo il messaggio straordinario rivolto ai milioni di cittadini del Regno Unito e degli altri Paesi del Commonwealth colpiti dalla pandemia di Coronavirus. 

Hanno suscitato commozione in molte parti del pianeta le parole pronunciate dalla regina Elisabetta II, 94 anni il 21 aprile, mentre in onda scorrevano alcune immagini simbolo della tragedia globale: gli operatori sanitari in prima linea per gestire l’emergenza, gli applausi sui balconi, nei negozi e nelle strade– anche i piccoli George, Charlotte e Louis, figli di William e Kate, hanno dato un tenero contributo – dedicati a quanti stanno facendo di tutto per salvare vite umane, gli arcobaleni di speranza disegnati dai bambini.


Leggi anche: La Regina Elisabetta e Filippo “costretti contro voglia” a vivere insieme a Windsor

Principini Coronavirus1200

Il filmato di quattro minuti è stato registrato al castello di Windsor, dove la regina e il consorte, il principe Filippo, 98 anni, stanno trascorrendo la quarantena forzata. Sua Maestà, vestita con un abito verde su cui era appuntata una spilla con turchese, e con gli immancabili tre fili di perle al collo, ha parlato dalla Drawing Room dell’antico maniero.

Coronavirus, Elisabetta II: essere forti in tempi difficili

Regina-Elisabetta2-800×400-800×400

Quello trasmesso dalla BBC domenica 5 aprile 2020 è un discorso storico. In 68 anni di regno, al di là dei tradizionali messaggi di Natale, per Elisabetta II è stato il quarto speech dopo gli altri tenuti, nell’ordine, per la prima guerra in Iraq, nel 1991, per i funerali di Lady Diana, nel 1997, e per la scomparsa della Regina Madre, nel 2002.

Ecco che cosa ha detto la regina: «Vi parlo in un tempo che so essere di crescente difficoltà: un tempo di sconvolgimento nella vita del nostro Paese che ha portato dolore ad alcuni, problemi economici a molti ed enormi cambiamenti nella vita quotidiana di tutti noi».


Potrebbe interessarti: La regina Elisabetta II infuriata con i domestici

La regina: grazie agli operatori sanitari in prima linea

regina-elisabetta-discorso-coronavirus-uk

Elisabetta II ha incoraggiato i suoi sudditi «auspicando che tutti sappiano agire in modo da poter essere «orgogliosi negli anni a venire».

La sovrana ha voluto ricordare e ringraziare i lavoratori del Sistema sanitario nazionale impegnati a combattere contro il Coronavirus, con riferimento a coloro «che generosamente continuano i loro compiti ogni giorno, fuori dalle loro case, a sostegno di noi tutti. Sono certa che la nazione si unirà a me, assicurandovi che ciò che fate è apprezzato e ogni ora del vostro duro lavoro ci porta più vicini al ritorno a tempi più normali».

Elisabetta II: «Io e la mia famiglia pronti a fare la nostra parte»

regina elisabetta telefono

Ha proseguito Her Majesty: «Siamo enormemente grati per la competenza e l’impegno dei nostri scienziati, medici e dei servizi di emergenza e di quelli pubblici, ma ora più che nel nostro recente passato, tutti abbiamo un ruolo di vitale importanza da svolgere come persone, oggi e nei prossimi giorni, settimane e mesi. Molti di noi dovranno trovare nuovi modi per rimanere in contatto tra loro e assicurarsi che i propri cari siano al sicuro. Sono certa che siamo all’altezza di questa sfida. Io e la mia famiglia siamo pronti a fare la nostra parte».

E ancora: «Spero che nei prossimi anni tutti potranno essere orgogliosi di come hanno risposto a questa sfida. E coloro che verranno dopo di noi diranno che i britannici di questa generazione sono stati più forti di qualsiasi altro, che le qualità dell’autodisciplina, della cortese determinazione e della comprensione reciproca ancora caratterizzano questo Paese».

Margaret Elizaabeth piccole

Nel suo discorso, la regina ha citato l’intervento che ha fatto da ragazzina nel 1940, insieme con la sorella minore, la principessa Margaret. Ha detto Elizabeth II: «Da bambine, parlammo qui a Windsor ai bambini che erano stati evacuati dalle loro case e mandati via, per la loro sicurezza».

regina elisabetta sorride

«Torneranno giorni migliori», ha concluso, infine, la monarca, aggiungendo: «Saremo di nuovo con i nostri amici, saremo di nuovo con le nostre famiglie, ci incontreremo di nuovo».

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter