Domenica In, Pamela Prati in lacrime : è stata plagiata

17/05/2020

A Domenica In, ospite di Mara Venier, Pamela Prati torna a parlare di Mark Caltagirone, dell’uomo che doveva sposare, dell’uomo che non è mai esistito…

fase-2-domenica-in-pamela-prati

Mara Venier glielo dice in faccia: “Ho temuto per te, per la tua salute”. Parole rivolte a Pamela Prati, ospite di Domenica In per presentare il suo libro, ‘Come una carezza’. Un libro pieno d’amore dove l’ex soubrette ha deciso di mettersi “completamente a nudo, voglio che capiscono fino in fondo chi sono, quanto ho sofferto”.

Mara nel corso della chiacchierata gli mostra spezzoni della prima intervista dove racconta dove ha conosciuto Mark Caltagirone: “Ci siamo conosciuti a una cena, c’era tanta gente, ci siamo guardati e ci siamo innamorati. Abbiamo sempre pensato di essere marito e moglie…”. Si rientra in studio e Pamela ha gli occhi lucidi: “E’ un’intervista che mi fa male. Sono stata plagiata, non era niente di vero. Me l’hanno fatto credere. Mi è stato detto di dire questo. Hanno plagiato Michelle Hunziker, ad Alfonso Signorini, e Wanda Ferro. Non sono sola”.


Leggi anche: Mara Venier rivela: “Pamela Prati è stata pagata…”

Pamela è stata plagiata, colpita nella sua fragilità

Pamela-Prati

E’ stato facile farmi del male – racconta ancora Pamela Prati -. Sono stata plagiata completamente non mi accorgevo di raccontare cose non vere. Avevo perso l’obiettività, non ero più in me. Ho sofferto tanto per quello che ho fatto, per aver perso la mia reputazione”.

La conduttrice di Domenica In lancia un altro spezzone di intervista, quella della famosa fede: “Mark è un uomo bellissimo, sono gelosissima di lui. E’ giovne, ha 54 anni. Questa è la fede, c’è anche il suo nome…”. Si rientra in studio, Pamela ha subito il colpo: “Sono stato stupida a caderci. Quelle fedi mi sono state date… Ho dovuto subire tanta cattiveria. Era un momento di grande fragilità”. Poi svela: “Sposarmi era il mio grande sogno, volevo diventare mamma. Ora sono circondata da tanti nipotini”.

“Io non ho inventato niente, ho creduto…”

pamela-prati (1)

All’interno del suo libro “c’è il capitolo di questa trappola mortale in cui mi sono ritrovata. Mi hanno preso in giro con crudeltà. Hanno messo di mezzo anche dei bambini. Io non potrei mai”. Cosa più fatto male di tutto? “Essere passata per quello che sono, essere accusata di aver inventato, io ho creduto è diverso. Ho soltanto sofferto, ho avuto solo un danno. Aspetto seduta con calma la mia rivincita, la mia totale rinasciata…

Quando hai capito l’inganno? L’ho capito nello studio del mio avvocato, mi hanno fatto vedere chi era il mio presunto marito, il mio bambino. Sono morta…”.


Potrebbe interessarti: Domenica In, Grasso duro contro Venier: “Ciabattona”

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter