E’ morto John Peter Sloan, il professore d’inglese di Zelig

26/05/2020

John Peter Sloan, il professore d’inglese più famoso d’Italia, ospite fisso di Zelig, autore di manuali tradotti in 14 Paesi è morto all’età di 51, a Menfi, in Sicilia dove si era trasferito…

john-peter-sloan-morto-amici-di-maria-de-filippi-1280×720

John Peter Sloan è scomparso all’improvviso, portato via da un infarto. Il professore di inglese si trovava nella sua casa di Menfi, in Sicilia, dove si era trasferito da tempo. John aveva 51 e aveva scelto il nostro Paese come la terra in cui vivere e lavorare. In Italia aveva cominciato a muovere i primi passi nel programma comico Zelig.

A dare la notizia su Facebook gli attori Herbert Pacton e Maurizio Colombi, due suoi carissimi amici che hanno scritto parole commoventi sul loro amico che oggi non c’è più…

Le parole commoventi dei suoi amici: Pacton e Colombi

sloan

Oggi ci ha lasciato un grande personaggio italiano importato da Birmingham. John Peter Sloan, un grande cantante, un creatore, un attore, un comico, un insegnante unico, una persona difficile e discutibile fra le più intelligenti che abbia mai conosciuto ma soprattutto un grande amico che adesso mi manca molto


Leggi anche: Netflix, La casa di carta: chi è Il Professore (Álvaro Morte), carriera e vita privata

ha scritto Maurizio Colombi.

Poi il ricordo di Pacton: “Hai saputo tirare fuori il meglio di me, come persona e come attore, abbiamo riso cosi tanto lavorando fianco a fianco. Ho sempre avuto una grandissima ammirazione per le tue idee geniali, mi hai preso sotto la tua ala e mi hai fatto planare e sono stati momenti incredibili. Ora mi risuona la tua voce in testa, con gli occhi pieni di lacrime mentre accenno ad un sorriso perché sento la tua voce che mi dice una cazzata. Ti ho voluto sempre sempre sempre un gran bene amico mio ed ora ti devo dire addio. Ti porterò per sempre nel mio cuore Mate“.

Il grande pubblico lo conosce al teatro Zelig

peter sloan zelig

Di padre irlandese e madre inglese, Sloan lascia l’Inghilterra all’età di 16 anni e viaggia per l’Europa come cantante e chitarrista. Nel 1990 approda in Italia e fonda un gruppo rock, i The Max, dei quali è il frontman. Una band che resiste fino alla nascita di sua figlia. Dal 2000 quindi decide di dedicarsi ad altro, all’insegnamento della lingua inglese. Ma non certamente in modo convenzionale. Da lì la sua fortuna…

Nel 2007 conosce il successo per alcuni spettacoli educativi in lingua inglese portati in scena al teatro Zelig, nell’ambito della rassegna Zelig in English. Un successo confermato poi da libri, dvd per imparare l’inglese e l’apertura di scuole con il suo nome. “E’ avvenuto tutto improvvisamente. Soffriva di asma, aveva un enfisema, ma niente di preoccupante. Poi, ieri sera, è stato trasferito in ospedale, ha avuto un aggravamento e non c’è stato nulla da fare”, ha detto tra le lacrime all’Agi la sua agente, Stefania Milanesi.


Potrebbe interessarti: John Travolta completamente pelato

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica