Ex tronista di Uomini e donne condannato per stalking

- 30/03/2019

Dal trono Uomini e donne alla condanna per stalking: Ivano Marino, ex tronista di Maria De Filippi, perseguitava e minacciava il nuotatore Alex Di Giorgio, per questo è stato condannato a 1 anno e due mesi di carcere.

Ivano Marino

Era diventato un fashion blogger e un web influencer molto seguito Ivano Marino, ex corteggiatore di Uomini e donne, il dating show di Maria De Filippi. Ma evidentemente il successo, il seguito di fan e follower, la notorietà nell’ambiente social non gli bastavano. Il suo tempo lo passava a minacciare e a perseguitare il nuotatore olimpico Alex Di Giorgio minacciandolo per ben due anni di “dire a tutti che sei gay“. Per questo Marino è stato condannato a un anno e due mesi di carcere per stalking, diffamazione e sostituzione di persona.

Nel 2013 l’ex tronista aveva iniziato a frequentare il nuotatore romano, ma quando i rapporti tra loro si sono chiusi, Marino ha incominciato a stalkerizzare l’atleta, minacciano di rivelare la sua omosessualità nell’ambiente sportivo, cosa che lo avrebbe messo in difficoltà: due anni da incubo per Di Giorgio, tempestato di telefonate, messaggi, minacce, pedinamenti. Fino a quando il giovane capitolino non ha retto più e ha scelto di denunciare Ivano Marino.

Alex Di Giorgio

“Mi sono deciso a denunciare perché non ce la facevo più“, ha raccontato Alex Di Giorgio nell’aula del tribunale romano in cui si è svolto il processo ai danni di Marino; Ivano “inviava messaggi a me, ma anche a conoscenti”. Ma quel che è ancora più grave, ha poi aggiunto l’atleta, è che il web influencer “ha creato anche dei profili fake a mio nome e con mie foto”. Dalle indagini svolte dagli inquirenti è emerso che l’ex tronista aveva creato dei falsi profili social a nome del nuotatore. A inchiodarlo anche i numerosi messaggi che il ragazzo inviava su Whatsapp: “Vogliono che tutti sappiano”. Importante anche la testimonianza, secondo quanto riporta Il Messaggero, del cantante Marco Carta, ex concorrente canterino di Amici i Maria De Filippi: “È vero, voleva far circolare quella voce”, aveva confermato l’artista sardo.

Marino si difende

Marco Carta

Ivano Marino, però, si è sempre professato innocente. Il web influencer da quasi 400.000 followers su Instagram ha sempre respinto le accuse. Durante il processo, tuttavia, nel dichiararsi innocente attraverso un comunicato stampa, si era tratto in inganno rivelando particolari personali della vittima: “Mai usato atteggiamenti persecutori: posso confermare l’esistenza di una relazione sentimentale con Alex Di Giorgio della durata di un anno e mezzo. E successivamente, una relazione sfociata in una convivenza in Roma con Marco Carta nella sua abitazione, ma ribadisco con altrettanta fermezza di non aver mai messo in atto comportamenti assimilabili al reato di stalking, o qualsivoglia altro reato. Quanto mi si addebita non è nel mio stile, mi reputo una persona equilibrata e rispettosa degli altri in genere”. “Sono sicuro – recitava ancora la nota – che in primo grado riusciremo a far luce sulle vicende”. Ma il giudice monocratico del tribunale penale di Roma, Marisa Mosetti, lo ha condannare a un anno e due mesi di reclusione.

 

 

 


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto