Fabrizio Corona distrutto: chiede scusa a Riccardo Fogli

- 07/03/2019

Fabrizio Corona si pente e chiede scusa a Riccardo Fogli per il videomessaggio in cui gli dà del “cornuto”. Ma se umanamente si sente uno schifo, dal punti di vista professionale…

corona-fabrizio

Il re dei paparazzi Fabrizio Corona sente il bisogno di chiedere perdono a Riccardo Fogli, naufragato sull’Isola dei famosi tra lacrime e dolore. Dopo essere stato raggiunto dalla notizia del presunto tradimento ai suoi danni da parte della moglie Karin Trentini, che poi lo ha tranquillizzato raggiungendolo in Honduras, l’ex cantante dei Pooh aveva sfidato a duello («scelga lui l’arma», aveva dichiarato) colui che si era macchiato del misfatto di aver divulgato la notizia o presunta tale.

A rispondere direttamente all’artista, attraverso un video poi trasmesso durante la scorsa puntata de L’Isola dei famosi, andata in onda lunedì 4 marzo in prima serata su Canale 5, è stato lo stesso Corona, che si è palesato a Fogli come la “mano” che ha pubblicato la notizia sul proprio magazine. Un video che ha suscitato scalpore, polemiche e provato la “caduta” di teste sull’Isola.

Il mea culpa di Corona

corona-isola-famosi

Giovedì 7 marzo Corona ha indetto una conferenza stampa per chiarire la propria posizione:

C’e un punto di vista lavorativo e uno sentimentale. Quello lavorativo lo difendo. Io ho una società, tra le varie notizie c’è stata quella di uno pseudo tradimento. I giornali ci hanno cucito su, le trasmissioni hanno fatto puntate e puntate. L’Isola stessa ha mandato la moglie sull’Isola e nessuno si è lamentato. Ora dico a Fogli che quando ti esponi, ti esponi a tutto quello che c’è. Il reality non dovrebbe basarsi sul gossip, ma siccome oggi tutto va male col gossip si cerca di trasformare tutto».

Quello che Fabrizio critica a Riccardo è che «se fai il gradasso e quello forte, se viene incalzato e addirittura dice “chi è quel testa di cazzo, lo sfido a duello” è normale che ti aspetti una risposta e la risposta arriva. Arriva dal rappresentante di questo sito, che sono io».

Corona distrutto chiede perdono

riccardo-fogli-lacrime

Ma «il pianto di Fogli» lo ha colpito dritto dritto nello stomaco: «Il suo pianto è stato quello di una persona ferita, di una persona impotente, che non poteva fare la figura del duro.

Ho provato a immedesimarmi in lui e mi sono rivisto in galera. Qui viene la parte umana. Non ho dormito tre giorni. Ho ferito una persona che non meritava di essere ferita, non bisogna fare del male alle persone impotenti. Dal punto di vista umano mi sento una merda e gli chiedo scusa, non andava fatto».

Poi il mea culpa totale: «È stato il punto più basso della mia carriera, mi sento una merda e chiedo scusa a Fogli».


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto