Federica Pellegrini, replica sui social: “Ho la coscienza a posto”

23/10/2020

Intervistata dal “Corriere della Sera”, Federica Pellegrini, in isolamento a Verona dopo essere risultata positiva al Covid, spegne le polemiche che si sono sollevate dopoché la campionessa ha accompagnato la madre a fare il tampone, ricevuta l’autorizzazione dall’Asl e spiega come sono andati i fatti. 

<> on August 12, 2020 in Rome, Italy.

Federica Pellegrini, risultata positiva al Coronavirus, sta vivendo in isolamento a Verona insieme alla madre e sta tenendo un video-diario giornaliero sui social.

IMG-20201022-101951

Di recente la campionessa di nuoto, portabandiera azzurra ai Giochi di Rio 2016, è finita in un polverone di polemiche e critiche per aver raccontato di aver accompagnato la madre – che aveva cominciato a manifestare i sintomi del Covid – a fare un tampone.

La Pellegrini ha violato la quarantena?, si sono chiesti in molti. Fede ha subito provveduto a replicare e lo ha fatto anche dalle pagine del “Corriere della Sera”, da cui è stata intervistata.

Federica Pellegrini: “Tutto regolare, nessuna regola infranta”


Leggi anche: Federica Pellegrini ed il suo amore per Giunta

15447332-kYSB-U321021973162586UG-656×492@Corriere-Web-Sezioni

Ha detto Federica al “Corsera”:

“Finché sbaglio una gara e mi dicono che non valgo niente, vabbè. Ma le accuse di scorrettezza, gli insulti personali… C’è una marea sommersa e trasversale che aspettava il momento buono per venire fuori. Ma non si può vivere con la paura di non essere sempre perfetti. Ho la coscienza a posto”.

Ha proseguito:

“Sul Covid c’è una gran confusione e la gente non sempre capisce come funzionano le cose. Sui social è così facile criticare: c’è un’invidia strisciante diffusissima. O stai al tuo posto e non dici nulla di politicamente scorretto o basta una virgola per incendiarsi”.

Per quanto riguarda la vicenda incriminata, ha spiegato la Pellegrini:

“Innanzitutto è utile dire che io e mia mamma abbiamo trascorso la quarantena insieme. Io dovevo partire per le gare a Budapest e lei era venuta a darmi il cambio per i cani. Quando sono risultata positiva al Covid, si è messa la mascherina, teneva il distanziamento. Ma è mia madre, ha fatto cose da mamma: di notte, è entrata nella stanza per darmi la tachipirina. Dopo cinque giorni, i primi sintomi. A quel punto, perché cominciasse la sua quarantena, doveva fare il tampone. Appuntamento, quindi, in modalità drive in alla Fiera di Verona mercoledì alle 11″.


Potrebbe interessarti: Federica Pellegrini, nuoto addio: riparte da Matteo Giunta

Ha precisato la campionessa:

“Perché l’ho accompagnata io? Mamma non è di Verona, non conosce la città, non c’era nessun altro che potesse portarla. Dovevamo chiamare un tassista, con il rischio di contagiarlo? Siamo scese in garage, siamo andate e tornate”.

L’autorizzazione, come ha subito dichiarato Federica in una Instagram Story, è arrivata dalla dottoressa della Asl. Successivamente è intervenuto anche Pietro Girardi, direttore generale della Usl 9.

IMG-20201020-191746

Ha sottolineato “la Divina”:

Tutto regolare, nessuna regola infranta. Sono una persona responsabile e disciplinata. Il diario quotidiano della malattia sui social? Mi sembrava una cosa utile e carina, oltre che un modo per passare il tempo. La mia buona fede è provata dal fatto che ho raccontato io di essere uscita con mia madre, senza alcuna malizia”.

Lunedì prossimo, 26 ottobre, un nuovo tampone attende la campionessa di nuoto: “Se è negativo, come spero, poi c’è la visita di idoneità per riprendere gli allenamenti. Penserò alle gare di Budapest solo quando mamma sarà guarita”.

Così Federica ha chiuso l’ultima polemica sui social: “Mi rifiuto di aver paura di parlare. Continuerò a stare antipatica a qualcuno, pazienza. Alla fine i conti li faccio con me stessa”.

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica