Fedez denunciato del Codacons: accusato di omicidio?

11/05/2020

Fedez alla fine è stato denunciato dal Codacons per la raccolta fondi che ha portato alla costruzione della nuova terapia intensiva per il Covid-19 al San Raffaele di Milano. La replica del rapper.

fedez-malato

Fedez e il Codacons erano ai ferri corti da più di un mese. Il rapper ha raccolto fondi, insieme alla moglie Chiara Ferragni, per sovvenzionare la costruzione di una nuova terapia intensiva presso il San Raffaele di Milano interamente dedicata ai malati di Coronavirus. Il Codacons era intervenuto poco dopo la costruzione della struttura chiedendo chiarezza sui soldi raccolti. Tra i due erano scoccate scintille con reciproche accuse.

FEDEZ FERRAGNI

Dopo aver minacciato di denunciare Fedez, oggi  l’associazione dei consumatori è passata ai fatti e ha depositato formale denuncia alla Procura di Roma.

Fedez, ora, dovrà rispondere dei reati di diffamazione, calunnia, associazione a delinquere, violenza, minacce plurime e induzione a commettere reati. Nell’esposto il Codacons ha inserito un lungo elenco di quelli che, a detta loro, sarebbero gli illeciti commessi da Federico Lucia (questo il nome di Fedez) contro l‘associazione dei consumatori e il suo presidente Carlo Rienzi.


Leggi anche: Fedez-Codacons, è scontro. Il botta e risposta

Contro di lui, tempo fa, l’ex giudice di X Factor si era scagliato, mostrando quello che, a detta sua, era una falsa campagna di raccolta fondi per il Covid-19 quando in realtà era una raccolta fondi per sostenere l’associazione stessa.

La replica di Fedez al Codacons

fedez ferragni 2

Il marito di Chiara Ferragni nella campagna di raccolta fondi era riuscito a racimolare oltre 4 milioni di euro in pochissimi giorni. I quali hanno permesso la costruzione della struttura Covid-19 in nemmeno una settimana. Fedez ha immediatamente replicato al Codcons attraverso il suo profilo Instagram.

Come già avvenuto durante il loro primo scontro. Fedez, basito, risponde così al Codacons: “Non è una guerra fra me e il Codacons, si sta cercando di bloccare tutte le raccolte fondi su Gofundme, forse non sanno che è la piattaforma più usata al mondo per le raccolte”. E poi ironizza: “Perché non propongono il 41bis? E perché non mi accusano anche di omicidio?”.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica