Festival di Sanremo, il vincitore è Diodato. E fa il triplete

09/02/2020

Il 70° Festival di Sanremo si è chiuso con un grandissimo successo di pubblico e di musica. A trionfare è stato Diodato, secondo Francesco Gabbani, terzi i Pinguini Tattici Nucleari.

diodato

Diodato ha vinto il 70° Festival di Sanremo. E ha vinto anche un doppio premio della critica. Il premio della sala stampa Lucio Dalla e il premio della Critica Mia Martini. Ha battuto in finalissima Francesco Gabbani e i Pinguini Tattici Nucleari.

Schermata 2020-02-09 alle 02.21.09

Se nella prima giornata l’artista non aveva ottenuto un posizionano in classifica particolarmente interessante, già dalla seconda votazione, quella che includeva anche i giornalisti della sala stampa, la situazione era decisamente cambiata. E si ha subito avuta la percezione che lui ce l’avrebbe fatta. Che sarebbe riuscito a battere uno dei favoritissimi, vincitore già di altri due Festival, Francesco Gabbani.


Leggi anche: Che tempo che fa oggi, ospiti di Fabio Fazio: Diodato, Luca Zaia e Burioni

Diodato ha vinto con il brano “Fai rumore”, che i rumor vogliono dedicata alla collega Levante, sua ex fidanzata. I due sono stati fidanzati dal 2017 – dopo la separazione della cantautrice dal suo ex marito Simone Cogo – fino a qualche mese fa. La loro storia d’amore, che non è mai stata praticamente resa nota, ma vissuta nell’intimità della loro ristretta cerchia di amici, è stata resa nota poco tempo fa.

Le dichiarazioni di Diodato

Schermata 2020-02-09 alle 02.13.50

Solo 24 ore prima della sua proclamazione Diodato aveva così dichiarato: “A Sanremo ho sempre vissuto momenti magici, ma quest’anno sono travolto ancora di più da una vera ondata d’amore per un brano a cui tengo tantissimo”. Il suo brano ha ricevuto grandi consensi, dalle giurie e dal pubblico, e la cover “24 mila baci” cantata con Nina Zilli ha ricevuto anche moltissimi complimenti da Adriano Celentano per la sua interpretazione.

“Sono stato travolto da migliaia di messaggi e il più bello è stato ‘ti ringrazio perché hai scritto la mia canzone’. Mi fa venire la pelle d’oca, perché quando si racconta della propria intimità si pensa di parlare di cose lontane anni luce da tutti gli altri, invece è proprio quel momento lì, quella sincerità, che ti lega agli altri. Mi ha ricordato quando ero ragazzino e ascoltavo nella mia stanza gli autori che amavo e pensavo: come fanno a sapere queste cose di me”.

Gli altri premi

Il premio Sergio Bardotti per il miglior testo va a Rancore per il brano Eden; il premio Giancarlo Bigazzi per la migliore composizione musicale va a Tosca e alla susa Ho amato tutto; il premio Tim Music per la canzone più ascoltata in streaming e sulle app Tim va a Francesco Gabbani e alla sua Viceversa.


Potrebbe interessarti: Sanremo: Fedez e Michielin pronti per l’Ariston

 

 

 

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica