Festival di Sanremo: nessuno vuole più Ibrahimovic

28/01/2021

Zlatan Ibrahimovic è uno degli ospiti che affiancheranno Amadeus e Fiorello per tutte le serate del Festival, ma dopo il suo scontro con Lukaku sul campo da gioco in molti non vorrebbero più vederlo al festival; la scelta è adesso nelle mani della direzione artistica che potrebbe accogliere la richiesta.

2979422-61144188-2560-1440

Il festival di Sanremo è appeso ad un filo e ogni giorno lotta contro polemiche e problemi legati alla situazione del paese; uno dei problemi che gravita sempre intorno al festival sono i cachet degli ospiti, molte volte esorbitanti.

Il caso di Zlatan Ibrahimovic è uno di quelli in cui la somma è alta, ma l’apporto in termini artistici è minimo, in molti avevano già espresso le perplessità sul suo contributo al Festival, ma adesso in molti lo vogliono a casa.

Durante il Derby di Coppa Italia tra Milan ed Inter Zlatan avrebbe offeso Lukaku con riferimenti alla sua etnia e ai ridi voodoo; sui social la polemica sta impazzando, in particolar modo su Twitter.


Leggi anche: Fiorello come Amadeus: senza pubblico niente Sanremo

Ibrahimovic razzista? Fuori dal festival

Milan-Torino

Personaggio già molto criticato, questa volta ha commesso un gesto di velato razzismo nei confronti di un collega; nonostante la smentita sia arrivata subito, il popolo del web si è già espresso massicciamente sulla presenza del calciatore nel Festival.

Considerando che la Rai vive anche e soprattutto di fondi nazionali, del famoso canone, alcuni utenti affermano:

“Che ne dice la Rai del superospite di Sanremo che è un razzista spudorato? Io non lo vorrei pagare coi miei soldi, grazie”

Questo solo un esempio del forte dissenso nei confronti dell’attaccante del Milan; purtroppo ciò che accade nel campo è sempre avvolto da un alone di mistero, tra una lettura delle labbra e qualcosa che si sente distintamente, nessuno, se non i diretti interessati, può conoscere la verità.

Ciò che è certo è che la reazione di Lukaku non è certo quella di qualcuno a cui hanno dato dello “sciocchino”; il direttore artistico dovrà assumersi anche questa responsabilità se vorrà comunque il calciatore sul palco, a fare cosa, esattamente, in molti ancora se lo chiedono.

 

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter