Gerry Scotti attacca Carlo Conti per La Corrida


Il noto conduttore Gerry Scotti attacca il collega Carlo Conti per il ritorno del programma La Corrida su Rai 1

gerry scotti carlo conti

E’ stato uno dei programmi più amati e seguiti dal pubblico, un format innovativo che ha dato spunto a tantissimi altri programmi simili anche se con nomi diversi: stiamo parlando de La Corrida: dilettanti allo sbaraglio.

Per chi non lo conoscesse diciamo che La Corrida è stata la mamma di Italia’s got talent e di tutti quei talent show in cui le persone comuni potevano sfoggiare le loro abilità artistiche su un palco importante.

la corrida dilettanti allo sbaraglio

L’idea del programma e la sua conduzioni sono stati per tantissimi anni affidati a Corrado (dal 1968 al 1979 e dal 1986 al 1997) accanto al maestro Roberto Pregadio, per poi passare in mano a Flavio Insinna (nel 2011) ma prima ancora a Gerry Scotti (dal 2002 al 2009.

Proprio Gerry Scotti, intervistato, ha voluto dire la sua sul ritorno del programma tornato in Rai che sarà condotto da Carlo Conti.

Gerry Scotti attacca Carlo Conti per La Corrida

la corrida dilettanti allo sbaraglio

E così Gerry, intervistato da TV Sorrisi e Canzoni, ha risposto ad una domanda in merito ad un’eventuale gelosia nella conduzione del programma, ecco le sue parole

Chi guida la Ferrari è geloso se la Mercedes cambia gli specchietti? Sono certo che Carlo farà bene

Insomma, pare che Gerry Scotti non l’abbia presa benissimo definendosi lui una Ferrari e Carlo Conti una Mercedes

frizzi carlo conti

DI certo la professionalità di Conti non si discute, ma il carisma di Corrado e la simpatia di Gerry Scotti non sono caratteristiche del presentatore Toscano.


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto