Gf Vip 7: Daniele Del Moro disperato racconta il suo dramma

Susanna Minelli
  • Dott. in Lettere e Storia
22/10/2022

L’ex tronista di Uomini e Donne dopo il rimprovero da parte di Alfonso Signorini per essere poco attivo nelle dinamiche della casa, crolla e si sfoga raccontando di aver fatto uso di stupefacenti per otto anni e di aver perso molti amici per droga.

Gf Vip 7: Daniele Del Moro disperato racconta il suo dramma

Daniele Del Moro è uno dei bellissimi di questa edizione di Grande Fratello Vip. L’ex tronista di Uomini e Donne, tuttavia, sembra non essere mai al centro delle dinamiche della casa. Anzi, a volte sembra proprio che all’interno della casa non ci sia. Un aspetto che è stato notato anche da Alfonso Signorini che nel corso dell’ultima diretta ha rimproverato sia lui che Alberto De Pisis per il loro poco spirito di iniziativa.

Un rimprovero che non è piaciuto affatto a Daniele che poco dopo è crollato di fronte gli altri inquilini della casa rivelando delle fragilità inedite del suo passato. Un aspetto delicato che il giovane ha voluto raccontare: un passato segnato dall’abuso di droghe.

Non ho mai voluto far pena a nessuno, non so se mi capisci. Quindi un piccolo passo alla volta sono tornato a stare bene. Ho cercato di migliorare in tutto quello che facevo. Ero disordinato, adesso sono ordinato, bevevo, ho smesso di bere. Facevo uso di stupefacenti, ho smesso di fare uso di stupefacenti, e ho smesso anche di andare in discoteca. Ho fatto tutto quello che potevo per stare bene… migliorerò.

Il dramma di Daniele

Gf Vip 7: Daniele Del Moro disperato racconta il suo dramma

Daniele ha confessato di aver vissuto 0tto anni della sua vita nel tunnel delle dipendenze. Una piaga che riguarda molti giovani e che ha segnato profondamente il ragazzo, avendo lui stesso pagato molto caro lo scatto: la perdita di molti giovani amici.

Sono triste perché nessuno mi ridarà indietro questi anni che ho perso. E inoltre la persona che sono diventato non è quella che ero prima. Queste cose mi hanno cambiato. Faccio fatica a ridere e scherzare con persone che non conosco. Perché sono diventato molto chiuso.

E ancora:

E quando mi dicono ‘avrai pure passato qualcosa di bello’, che ca**o gli dico? No! Che sembra che gli dico una cazzata. Se vogliono gli faccio un documentario sulla droga, quello glielo posso fare. Non sai quanti amici ho perso.

Uno sfogo che ha visto la vicinanza di diversi coinquilini della casa  che si sono raccolti intorno al giovane e lo hanno sostenuto durante il momento di crisi.