Gf Vip 7: Gf Vip: Giorgio Mastrota dice no…

Susanna Minelli
  • Esperta in TV e Spettacolo
23/07/2022

Il noto re delle televendite, ex marito di Natalia Estrada, ha dichiarato ancora una volta di non voler assolutamente partecipare al Grande Fratello Vip nonostante le numerose richieste nel corso del tempo: “Ho un lavoro e preferisco continuare a fare bene questo, piuttosto che andare in Tv a parlare a vanvera”.

Gf Vip 7: Gf Vip: Giorgio Mastrota dice no…

Giorgio Mastrota dice no al Grande Fratello Vip 7. Il re delle televendite, una vera leggenda degli anni 90 e primi anni 2000 su Mediaset, rifiuta e va avanti per quanto riguarda la proposta di partecipare alla settima edizione del reality cult della televisione italiana. A confessarlo lui stesso alla testata Blogtivvù:

Grande Fratello Vip? Me lo hanno proposto tante volte, ma ormai non ci provano neppure più. Ora sanno che la mia risposta è e sarà sempre no. Ho un lavoro e preferisco continuare a fare bene questo, piuttosto che andare in Tv a parlare a vanvera. Questo lavoro mi permette di avere continuità

Molto deciso, dunque, Giorgio Mastrota. Uomo televisivo d’altri tempi…

La svolta nella vita privata di Mastrota…

Gf Vip 7: Gf Vip: Giorgio Mastrota dice no…

Giorgio Mastrota a breve convolerà a nozze. Dichiarazioni che Mastrota ha affidato al settimanale “Nuovo”. Si sposerà con la sua compagna da 10 anni Floribeth Gutierrez: 

Celebreremo le nozze dopo dieci anni insieme e io sono davvero molto contento. A dire il vero non ho ancora scelto una data ma stiamo cercando di organizzare una festa tranquilla in un agriturismo valtellinese di un nostro amico. Insomma, festeggeremo le nozze in alta quota.

I giornalisti di Nuovo, tuttavia, non hanno potuto far a meno di chiedere a Mastrota se inviterà al suo matrimonio la sua ex Natalia Estrada:

Invitarla al mio nuovo matrimonio? Sarebbe una forzatura. Non abbiamo rotto i ponti, però non siamo così amici da sentirci sempre. Siamo in ottimi rapporti, ma io non sono certo come Flavio Briatore le cui ex vanno tutte d’accordo. Insomma, viviamo ormai in due mondi separati.