Gf Vip: Ambra Angiolini rivela il suo amore per…

Susanna Minelli
  • Dott. in Lettere e Storia
02/05/2022

Manuel Bortuzzo e la sua storia vengono citati durante uno dei discorsi fatti da Ambra Angiolini nel corso del concerto del Primo Maggio. La nota showgirl, parlando di pace, ha voluto ricordare la triste vicenda dello sportivo che venne colpito da tre colpi di pistola per uno scambio di persona. 

Gf Vip: Ambra Angiolini rivela il suo amore per…

Una citazione inaspettata che ha fatto commuovere non solo chi l’ha fatta ma anche tutto il pubblico presente in piazza San Giovanni a Roma e i telespettatori da casa. Stiamo parlando di quella fatta da Ambra Angiolini, che anche quest’anno ha condotto il concerto del Primo Maggio.

La mitica stella di “Non è la Rai” ha citato la storia di Manuel Bortuzzo, quando ha introdotto un discorso molto più specifico sulla pace (l’edizione del concerto di quest’anno era tutta dedicata alla Pace visto il conflitto in atto in Ucraina) e su ciò che significa praticarla ogni giorno:

La guerra che combattiamo tutti i giorni è anche Simone Baroni, aggredito e preso a pugni a San Giovanni solo perché omosessuale. Un revolver calibro 9 in mano a Lorenzo e Daniel che viaggiano su uno scooter, sparano 3 colpi alla cieca contro Manuel Bortuzzo mentre compra le sigarette in una normale serata.

Un attestato di stima anche per Manuel e per il coraggio di reagire che in questi anni ha avuto…

La storia di Manuel

Gf Vip: Ambra Angiolini rivela il suo amore per…

Manuel Bortuzzo  ha raccontato più volte all’interno della casa del Grande Fratello Vip la tragica notte in cui venne gravemente ferito da diversi colpi di pistola. Un agguato dovuto ad uno scambio di persona e che per il 22enne è significato perdere l’uso delle gambe e quindi la sedia a rotelle.

Il fatto avvenne nella notte tra il 2 e il 3 febbraio 2019 e di quei momenti che gli cambiarono la vita Manuel ricorda tutto:

Eravamo andati a bere una cosa in quel pub dopo un compleanno finito presto. C’era una scala a chiocciola, la gente scendeva e ci diceva ‘scappate, andate via che è successo un caos’. Sembra ci fosse stata una specie di guerra tra alcuni pugili e degli spacciatori. La prima persona che hanno beccato ero io, stavo comprando le sigarette alla macchinetta della piazzetta. Il mio corpo è rimasto 35 minuti per terra mentre i miei amici e la mia fidanzata aspettavano l’ambulanza.

Un ricordo indelebile per l’ex nuotatore che militava anche tra le fila della Nazionale. Che però non ha voluto rinunciare alla sua passione e sta lavorando duramente per puntare alle Paralimpiadi di Parigi 2024.