GF Vip: Bettarini omofobo? “Troppi Baci Gay”

28/12/2020

L’ex gieffino non riesce a mandare giù la sua squalifica dalla casa per accusa di blasfemia. Questa volta si scaglia contro i “troppi” baci gay nella casa, che non combatterebbero l’omofobia a parer suo.

2013474-gfvip-bettarini-lapresse

Stefano Bettarini, squalificato dalla casa del Grande Fratello Vip a causa di una grave imprecazione blasfema, torna a far parlare di se, e non positivamente. Nei giorni, l‘ex calciatore ha più volte criticato il programma per il provvedimento preso nei suoi confronti, ritendendolo molto fazioso e adottato solo nei confronti di alcune persone.

Secondo “il betta”, anche Selvaggia Roma, Sonia Lorenzini e Paolo Brosio, sarebbero dovuti essere squalificati a causa di frasi contro il regolamento, riportando sul suo profilo Instagram le frasi incriminate.

Quando sembrava che Bettarini avesse superato l’angoscioso trauma della squalifica, ecco che il suo bersaglio cambia: “Troppi baci gay, il troppo stroppia”.


Leggi anche: GF Vip, la sorella di Bettarini: “Riammettete Stefano nella Casa”

L’0mofobia di Stefano Bettarini

Schermata 2020-11-09 alle 22.30.05

I baci “gay”, come se ai baci si potesse dare una accezione sessuale in base a chi sono i protagonisti, sono troppi per l’ex marito di Simona Ventura. Il suo profilo instagram diventa lo scenario di una novella medioevale con le seguenti affermazioni:

E per inciso, credo che qualcuno ci debba, vi debba delle spiegazioni su ciò che sia “politicamente corretto“. Ciò che stabilisce “chi” e “come” le famiglie ed i bambini saltino fuori soltanto quando ci sia da crocifiggere qualcuno! Scomparire subito dopo e appena si allude (ridendo e sogghignando) ad “uccelli” e “sc##ate“… O peggio, frasi irripetibili sulle donne! Vogliono forzarci e creare questa lobby. Non si combatte così l’omofobia. Il troppo stroppia sempre. Ma per me (personalissimo parere) ottengono solo e soltanto l’effetto contrario, ovvero irritare anche chi omofobo non lo è affatto”

Si può rimanere feriti da un’accusa che riteniamo ingiuriosa o offensiva, ma l’ex concorrente di certo non sta dando motivi per far rimpiangere la produzione della sua eliminazione. Si possono avere pareri discordanti e appellarsi alla configurazione democratica dello stato, ma nascondersi dietro il “Non sono omofobo ma“, è un clichè che sta iniziando a diventare lo scudo dei codardi dietro un cellulare.

Il mondo di Instagram si è subito rivoltato contro Stefano Bettarini, accusandolo di omofobia. A volte, l’eleganza e la maturità, sta nel silenzio e nel tacere davanti all’evidenza, ma purtroppo Stefano è troppo occupato a contare i momenti d’affetto nella casa e a dargli una connotazione.


Potrebbe interessarti: GF Vip, Bettarini denuncia la produzione del reality

Vito Girelli
Suggerisci una modifica