GF Vip, concorrenti sporchi e maleducati? Signorini non perdona

Ilaria Bucataio
  • Dott. in Scienze della comunicazione
19/01/2023

Nel numero di Chi di questa settimana alcuni telespettatori del Grande Fratello Vip hanno fatto notare come i concorrenti di questa edizione abbiano atteggiamenti davvero poco eleganti. Dalla sporcizia in casa fino alla maleducazione, come avrà risposto Alfonso Signorini? Una cosa è certa: non li ha affatto giustificati! 

GF Vip, concorrenti sporchi e maleducati? Signorini non perdona

I telespettatori del Grande Fratello Vip hanno notato che quest’anno il comportamento dei concorrenti sta facendo discutere e non poco. Alfonso Signorini ha pubblicato sul nuovo numero del settimanale Chi alcune lettere che gli sono state inviate dai lettori del magazine, e che seguono le vicende dei vipponi nel reality.

Nelle lettere pubblicate si leggono diverse critiche nei confronti dei concorrenti del GF Vip, accusati avere “troppe parti anatomiche esposte al vento gratuitamente e comportamenti non consoni, al limite della pubblica decenza”. Con riferimento soprattutto a Oriana (“Possibile che non abbia mai niente da indossare?”, molti hanno evidenziato come il buoncostume sia completamente lontano dalla casa del GF Vip.

Non solo, tanti i riferimenti anche alle condizioni di disordine e sporcizia in cui versa la casa: “E’ un vero immondezzaio”.

GF Vip: Signorini risponde alle polemiche

GF Vip, concorrenti sporchi e maleducati? Signorini non perdona

Alfonso Signorini, dopo aver pubblicato le lettere, ha risposto con sincerità, affermando che per il momento non può prendere una posizione così netta come vorrebbe. Fino a quando il reality sarà in corso, infatti, il conduttore non potrà esprimere il proprio parere in maniera diretta come vorrebbe. In ogni caso, però, Alfonso Signorini non ha comunque risparmiato una frecciatina ai concorrenti:

Sono d’accordo su una maleducazione diffusa dei Vipponi, nei modi espressivi, ma anche nelle azioni, che purtroppo si verifica in ogni edizione. Il dato più preoccupante è che molti di questi ragazzi neppure si rendono conto della loro maleducazione, quasi che ci fosse una consuetudine a comportarsi così. E anche questo è un dato sul quale riflettere.