GF Vip, Giovanni Ciacci disperato: aggressioni e minacce

Arianna Preciballe
  • Laureata presso il NID - Nuovo Istituto Design
07/10/2022

La puntata di ieri del Grande Fratello vip, si è aperta con una lettera che Marco Bellavia ha indirizzato a tutti i vipponi presenti nella Casa. Durante la puntata, però, c’è stato spazio anche per parlare delle conseguenze che Giovanni Ciacci e Ginevra Lamborghini hanno subito dopo il loro addio al gioco.

GF Vip, Giovanni Ciacci disperato: aggressioni e minacce

Visto il caso relativo a Marco Bellavia, la puntata di ieri del Grande Fratello Vip si è aperta con un messaggio che l’uomo ha voluto indirizzare ai suoi ex coinquilini. Alfonso Signorini, così, ha deciso di trattare i temi del bullismo, della salute mentale e anche della depressione, cercando poi di mettere in chiaro diverse situazioni.

Dopo un articolo uscito su La Repubblica in cui l’uomo è stato accusato di avere usato una “doppia morale” nella scorsa puntata, l’uomo ha deciso di precisare di aver solo cercato di essere umano ed empatico.

Chiacchierando con Giovanni Ciacci e Ginevra Lamborghini, rispettivamente eliminato e squalificata dopo la prima puntata, l’uomo ha poi fatto luce sulle difficoltà che i due stanno vivendo dopo quanto successo.

Giovanni Ciacci: lui e Ginevra minacciati

GF Vip, Giovanni Ciacci disperato: aggressioni e minacce

Sono stata iettata di parole, rimproveri, minacce di ogni tipo contro la mia famiglia…

ha spiegato Ginevra Lamborghini, rivelando che le cose, dopo la qualifica, sono andate molto male e che tre giorni sono sembrati 8 mesi.

Anche Giovanni Ciacci, però, ha subito la furia dei telespettatori e, infatti, ha rivelato di avere a sua volta ricevuto minacce.

L’azienda con la quale lavoro ha ricevuto più di mille mail dove veniva chiesto il mio licenziamento.

ha fatto sapere l’uomo, che si è anche visto aggredire fisicamente. 

Alfonso, andare in un supermercato a fare la spesa e la gente ti sputa… Una cosa terribile, chiamandoti bullo.

ha continuato lo stylist, visibilmente provato dalla situazione!

Insomma, i due stanno venendo ripagati con la loro stessa moneta; ma è davvero giusto così?