GF Vip: Manuel Bortuzzo lancia la sfida a Signorini

Il nuotatore paralitico Manuel Bottuzzo lancia una sfida al Grande Fratello Vip: far entrare un portatore di disabilità come lui nella casa più spiata d’Italia come concorrente per insegnate a tutti come si convive con questo stato e per imparare a non averne più paura e imbarazzo. Il GF Vip raccoglierà la sfida?

Manuel Bortuzzo

Manuel Bortuzzo vorrebbe diventare un concorrente del Grande Fratello Vip. Il ragazzo, giovane promessa del nuoto colpito per errore alla schiena da due proiettili un paio di anni fa e da allora costretto su una sedia rotelle, in una lunga intervista rilasciata al quotidiano romano Il Messaggero ha lanciato un appello ad Alfonso Signorini dalla produzione del reality show da lui condotto.

È ora di abbattere completamente il muro di diffidenza e di imbarazzo nei confronti della disabilità. Per questo motivo vorrebbe poter diventare un concorrente del GF Vip e mostrare, ripreso 24 ore su 24 dalle telecamere della casa più spiata d’Italia, come vive davvero chi è un portatore di disabilità.


Leggi anche: GF Vip 6: Manuel Bortuzzo nuovo concorrente?

Un muro ancora da abbattere

Schermata 2021-01-31 alle 11.24.41

Purtroppo Manuel ha perfettamente ragione: la disabilità fa ancora tanta paura e le barriere – non solo architettoniche – sono ancora moltissime. Ecco le parole dell’atleta:

“È evidente, la gente non sa come avvicinarsi alla disabilità. C’è un imbarazzo che noi percepiamo al volo. Ci sono persone coraggiose che stanno rompendo questo muro. Una su tutte, Bebe Vio. Ma credo che dovremmo fare di più”.

La provocazione lanciata al Grande Fratello

Grande-Fratello-VIP

Eureka. Ecco dunque la “pazza idea”, come canta Patty Pravo: entrare nella casa del Grande Fratello e mostrare a tutti davvero come si convive con la disabilità, per imparare ad affrontarla, ad averla accanto, a non averne più paura. Solo così tutti potranno insomma capire, aggiunge Bortuzzo nell’intervista, “cos’è davvero la disabilità. Cosa vuol dire alzarsi, vestirsi, fare le cose minime”.

Sarebbe questo, in effetti, un modo straordinario per abbatterei muore, come dice lo stesso Manuel, “anche imparare a ridere dei nostri limiti. Noi lo facciamo, e questo in parte ci salva”. Il Grande Fratello, sottolinea il giovane, sarebbe una vetrina perfetta per mettere in pratica la sua idea: è nazional popolare, è seguitissimo, è per very normal people che affrontano la quotidianità con le loro paure, le loro insicurezze, i problemi, le difficoltà. Una normalità di vita di cui fa parte anche la disabilità, appunto.


Potrebbe interessarti: GF Vip: Manuel si confida con Aldo

La forza del Grande Fratello

Schermata 2021-01-31 alle 11.27.39

“La forza del Grande Fratello è proporre i personaggi nella propria quotidianità. Questo implica pregi e difetti, limiti e risorse. Nelle relazioni quotidiane le persone non sanno davvero come trattare con noi. Talvolta hanno difficoltà ad avvicinarci, ad entrare in contatto fisico con noi. Credo che mostrando cosa significhi quotidianamente vivere la disabilità si romperebbe questo muro. E quindi lancio la provocazione: vediamo se qualcuno la raccoglierà”.