GF Vip: Signorini smentisce Don Ravagnani

- 17/07/2020

Botta e risposta tra Alfonso Signorini e don Albero Ravagnani a proposito della partecipazione di quest’ultimo al prossimo Grande Fratello Vip. Ecco le dichiarazioni del conduttore e del sacerdote.

Alfonso-Signorini 2


C’è grande fermento attorno al prossimo Grande Fratello Vip, che andrò in onda a settembre con Alfonso Signorini saldamento alla conduzione. Solo qualche giorno fa era stato anticipato che per far parte del cast fosse stato ingaggiato un prete. Ma non uno qualunque, con il dovuto rispetto per gli altri sacerdoti: si tratta di don Alberto Ravagnani, diventato un personaggio pubblico sui social. A dare l’anticipazione era stato TvBlog, secondo cui il don aveva anche già sostenuto un provino. Secca la smentita del prete in un’intervista rilasciata ad Avvenire.

Don Ravagnani contro il Grande Fratello

20470012-D80B-4644-8290-A8DFE1A4E4B2

“Non andrò mai al Grande Fratello. Ma di sicuro vincerei”, dichiara sicuro don Ravagnani, sottolineando che la casa del GF “non è il posto per me perché è un gioco. Di conseguenza è artefatto”. Parole piuttosto forti, che naturalmente non sono piaciute ad Alfonso Signorini.


Leggi anche: Iannone – Cristina Buccino: lei smentisce tutto

Il sacerdote ha poi rincarato la dose: “Le relazioni non sono gratuite, non sono libere e hanno sempre un doppio fine (…). Vero è che a Gesù piaceva entrare in ogni tipo di casa, ima il Vangelo è autenticità e libertà. Lì c’è solo un copione da recitare”. Quindi don Alberto sgancia una bomba: qualcuno si è evidentemente presentato a nome suo.

La replica di Alfonso Signorini

signorini

Il direttore di Chi, che è anche, come ben sappiamo, il conduttore del reality show di Canale 5, promosso a pieni voti dopo la scorsa edizione andata in onda in pieno lockdown, contattato da TvBlog ha voluto fare a sua volta una precisazione a detta sua doverosissima:

“Sono rimasto abbastanza sbigottito da questa smentita che ha fatto pubblicamente”, dichiara Signorini, che poi fa una precisazione, per chiarire una volta per tutte la situazione: “Se vogliamo fare un distinguo il provino è il colloquio definitivo (…)  dal vivo, dove si viene ripresi dalle telecamere. I colloqui invece vengono mantenuti riservati. Se Don Alberto fa dottamente questo distinguo fra provino e colloquio, è vero che lui ha fatto un colloquio e non un provino. Però il colloquio c’è stato, eccome se c’è stato (…) via Zoom. La sua smentita così categorica francamente mi ha lasciato un po’ perplesso”.

Commenti: Vedi tutto