Giulia De Lellis massacra Andrea Damante nel suo libro

- 17/09/2019

Giulia De Lellis nel suo nuovo libro attacca Andrea Damante raccontando i tradimenti dell’ex tronista di Uomini e Donne e svelando il suo dolore di donna tradita

giulia de lellis piange


Giulia de Lellis, popolare influencer divenuta nota alla televisione grazie al Grande Fratello Vip, ha presentato oggi il suo nuovo libro “Le Corna stanno bene su tutto“, una sorta di libro verità in cui racconta la rottura con il suo ex fidanzato storico Andrea Damante.

Giulia De Lellis tradita

Il motivi della rottura ormai sono noti a tutti: a quanto pare, anche leggendo le pagine del suo libro, l’ex tronista Damante avrebbe tradito più e più volte Giulia De Lellis, cosa che ha fatto andare su tutte le furie la ragazza portandola a rompere il rapporto con lui.

Il libro è un susseguirsi di parole durissime nei confronti del ragazzo che, con i suoi tradimenti, avrebbe distrutto emotivamente la De Lellis, ecco alcuni passaggi del libro apparsi sui profili dei suoi fan

Ho sempre sognato di essere felice con il mio compagno, di creare una famiglia piena di amore, di serenità. Di fare dei bambini che avrebbero avuto un po’ di me e un po’ di lui, mischiati insieme. Mamma, sai che meraviglia sarebbero stati i nostri figli! E invece sono solo piena di ansie, di ossessioni, di nevrosi. Sono irascibile, pesante, sono un conflitto vivente, quasi mi urto da sola. Sono coperta di graffi e di lividi. Mi sento come se m’avessero pestata di botte. Dentro, però, dove non si vede, ma fa male uguale

Giulia De Lellis schifata da Andrea Damante

Giulia de lellis e Andrea Damante

L’attenzione poi si sposta sui suoi sentimenti dopo aver scoperto i tradimenti dell’ex fidanzato, i pensieri più dolorosi che l’hanno ferita e segnata per sempre: il tutto fino a farla schifare di Andrea Damante

Sono schifata! Quanto? Prendete gli insetti, i topo di fogna, i piedi sporchi, la puzza di sudore, i cassonetti della monnezza. Tutto ciò che vi fa venire più la nausea. Mettetelo insieme, sommate il disgusto al disgusto e aggiungetene altro, in quantità. Mescolate bene, fino a ottenere un composto di m***a. Infornate a 200°, per sempre! Ripenso alle mattine in cui mi svegliavo al suo fianco, nel nostro letto e lo guardavo ancora addormentato, sentendomi la donna più fortunata del pianeta. Per carità, stavamo insieme da un pezzo, era routine, quotidianità, niente di eccezionale. Eppure per me ogni giorno era una sorpresa, l’assoluto stupore di essere accanto all’uomo che amavo

Per poi immaginarsi il ragazzo in compagnia di qualche donna poco prima di finire a letto con lei, parole di una donna ferita e umiliata che non perdonerà mai un comportamento vile come questo:

Peccato che quello stesso soggetto, magari fino a poche ore prima, avesse preso, toccato e baciato un altro corpo. Un altro seno, un altro c**o, scivolando con sconcertante agilità tra le cosce di un’atra. Una qualsiasi. Una che non significava niente. L’ennesima figurina in una collezione di conquiste usa-e-getta. Avrà almeno usato le precauzioni? Ve l’ho già detto, sono ipocondriaca


Commenti: Vedi tutto