Grande Fratello: Pietro Taricone e il ricordo di Kasia Smutniak

- 29/06/2020

Dieci anni senza Pietro Taricone sono una eternità. La bellissima Kasia Smutniak ricorda così il papà di sua figlia a dieci anno dalla sua scomparsa.

1982E36A-5775-410E-A2CE-BF0AFEFEA8E0


Dimenticare Pietro Taricone, il “guerriero” del primo Grande Fratello è davvero impossibile. Sono passati 10 anni da quando Pietro, in un incidente con il paracadute, ha perso la vita. Allora Pietro era felicemente fidanzato con la bellissima attrice Kasia Smutniak, che con lui ha avuto Sophie, che oggi ha 15 anni. Per Pietro la Smutniak ha avviato una fondazione, una Onlus che porta il suo nome e che sostiene progetti a favore dei bambini disagiati.

Kasia Smutniak ricorda Pietro taricone

E per ricordare Taricone, la Smutniak ha postato su Instagram proprio una foto che ritrae i suoi due figli, Sophie, avuta appunto da Taricone, e Leone, nato dall’amore con Domenico Proccci, accanto al quale Kasia ha ritrovato il sorriso. I due sono di spalle, intenti ad ammirare uno spettacolare panorama in Nepal, a Mustang. Una foto non scelta a caso: proprio a Mustang vengono portati avanti dei progetti solidali, come la realizzazione di una scuola che oggi consente l’insegnamento a 56 bambini.


Leggi anche: Kasia Smutniak splendida con le sue diversità

Chi era Pietro Taricone

Pietro Taricone

Pietro Taricone è (ci piace ricordarlo al presente) la prima star del Grande Fratello Italiano. O guerriero, lo hanno soprannominato i suoi fan e i suoi coinquilini all’interno della prima edizione della casa più spiata d’Italia. Dopo il GF, nel 2000, che ha messo a dura prova tutti i partecipanti, tutti assolutamente sconosciuti e tutti completamente ignari di quello che avrebbero affrontato, Pietro capisce subito qual è la strada che vuole seguire, la strada che il destino ha tracciato per lui: è quello del grande schermo, più che quella del piccolo schermo. Il pubblico lo ama sin dal suo ingresso nella casa, anche se alla fine, al fotofinish, a vincere è Cristina Plevani, con cui Pietro ha una breve relazione all’interno della casa.

Pietro studia prima dizione, per perdere l’accento casertano e ciociaro (è nato a Frosinone), quindi recitazione: vuole fare l’attore. E ci riesce e anche bene. Esordisce nel 2002 in “Distretto di Polizia 3”. Svariate le serie e fiction cui prende parte, partecipa anche a svariati film, tra i quali “Ricordati di me” di Gabriele Muccino, “Radio West” e “La meno de Dios”.

Commenti: Vedi tutto