Grande Fratello Vip: Antonella Elia non l’ha mai accettato

20/04/2020

A Live Non è la D’Urso Antonella Elia torna a parlare dei suoi genitori, entrambi scomparsi quando lei era ancora una bambina. Dolore e vergogna. E’ quello che ha provato, quello che la fa stare ancora male…

Pietro-delle-Piane-Antonella Elia

Prima i sorrisi, poi il dramma. E’ quanto successo a Live Non è la D’Urso quando in studio sono entrati Antonella Elia e il fidanzato Pietro Delle Piane. “Va tutto bene tra di noi”. Sorrisi, sgurardi d’intesa e voglia di raccontare che il loro amore non è cambiato, anzi…

“Quando sono uscita quella notte e sono arrivata a casa siamo stati a parlare fino alle 7 del mattino in cucina davanti a quel barattolo di miele. Ho riflettuto, l’ho fatto con lui. E gli ho creduto perchè io Pietro lo conosco. Lo conosco dentro”. Antonella con lui al suo fianco si sente al sicuro: “Pietro mi fa sentire donna e mi protegge”.


Leggi anche: GF Vip: Antonella Elia rischia, il fidanzato la minaccia se…

Antonella ha perso entrambi i genitori da piccola

Antonella-Elia

Poi il dramma. Barbara D’Urso ripercorre un passaggio della sua esperienza dentro la Casa del Grande Fratello Vip, quando ha raccontato di aver perso entrambi i genitori. “Io non ho nessun ricordo di mia mamma. Avevo un anno e mezzo quando è morta. A 9 anni poi ho avuto una mamma, Paola. Ho voluto sentirla così”.

Ma la vita di Antonella non è stata buona con lei. Perchè a 9 anni perde anche il padre. “Era Pasqua, volevo portarmi con loro a Sanremo, al mare. Io dissi di no, volevo restare con i miei nonni. Quando mio papà è salito in macchina ricorso ancora di averlo salutato come se gli dicessi addio. Se uso la ragione non ne vengo fuori, devo usare il cuore…”.

Antonella si vergognava di non avere i genitori

antonella elia lacrime

Il carattede duro, deciso di Antonella mischiato a quella voglia di essere al centro dell’attenzione forse nasce da lì, da quel dolore. “Quando ho messo la corozza? Forse a 14 anni quando è morto mio padre. Io mi vergognavo di non avere la mamma, poi ho perso anche il papà. Ero diverso dagli altri, mi sentivo diversa. Mi vergognava di non avere i genitori. Mi sembrava di essere sbagliata in un mondo di giusti”.

Poi un ricordo che non ha mai raccontato prima: “Subito dopo il funerale di mio papà. Sono voluta andare a una festa, Paola pensava fossi senza cuore. Ma non era così. Ricordo anche che quel giorno in chiesa sorridevo a tutti, ridacchiavo, probabilmente era una reazione al dolore…”.


Potrebbe interessarti: GF Vip: Antonella Elia distrutta attacca gli autori

Il suo carattere? “L’ho preso da mio padre”

antonella-elia-jpg-1200×0-crop-q85

Il carattere di Antonella Elia? “L’ho preso da lui, da mio padre. C’è stato un periodo che aveva litigato con i nonni e non potevo vederli. Io li amavo follemente, loro mi hanno cresciuto fino a 6. Ricordo che dovevo vederli di nascosto da mio padre. Mi portavo le caramelle a scuola. La suora superiore mi chiamava e me li faceva incontrare”.

Oggi “cerco di sopravvivere in questo mondo e di essere felice nei brevi momenti cerco di sentire questa felicità al massimo.”

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica