Grande Fratello Vip: Zequila era uno gigolò? La verità

- 30/04/2020

Antonio Zequila intervistato da Chi racconta la sua esperienza al Grande Fratello Vip e svela la verità sulla sua etichetta di gigolò di lusso

CEBC3FDD-40BE-41E0-832A-97092634BE00


E’ stato uno dei concorrenti più importanti dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip, un vero pilastro capace di dividere e far discutere tutta al casa creando non poche tensioni con Sossio, Antonella Elia e Paola Di Benedetto, diventando automaticamente per molti il “cattivo” della casa.

In molti hanno criticato la sua presunzione e la sua voglia di “dominare” la casa, trasformandosi nel maschio maschio alpha del programma, ruolo conteso con Sossio con il quale è nata prima una sana competizione, sfociata poi in lite furibonda e violenta.

Antonio Zequila ama le donne e non si è mai venduto

28861501-E5CB-4EEF-98BD-3ED49A14A080

Dopo essere stato eliminato e dopo la fine del programma, ecco l’intervista rilasciata a Chi, diretto da Alfonso Signorini, intervista in cui svela alcuni aneddoti e retroscena della sua vita, compreso uno con Amanda Lear


Leggi anche: Grande Fratello Vip: Zequila massacrato

Non ho mai venduto il mio corpo come alcuni sostengono, ho ricevuto proposte da uomini e donne, ma una sola mi ha imbarazzato: Amanda Lear.

Non ho mai venduto il mio corpo come alcuni sostengono, ho ricevuto proposte da uomini e donne, ma una sola mi ha imbarazzato: Amanda Lear […]
Amo le donne, il sesso, la passione ma detesto il compromesso. Anche se sono arrivate tante proposte, nella mia vita non ne ho mai accettato uno. Se lo avessi fatto forse avrei fatto qualcosa in più ma il prezzo da pagare sarebbe stato troppo alto.  […]
Ho rifiutato anche un film porno, ai tempi avevo una storia con Milly D’Abbraccio e mi fece contattare da un produttore che mi propose 500 milioni di vecchie lire

Amanda Lear “volgare” con Antonio Zequila

zequila-paola-patrick

E infine l’aneddoto con Amanda Lear che, molti anni fa, sorprese negativamente Antonio che oggi racconta come andò quell’incontro con la Lear e come reagì

Mi ha aperto la sua camera da letto indossando solo un accappatoio bianco che non lasciava spazio all’immaginazione. Mi imbarazzai e lasciai la stanza. Era stata troppo diretta. L’ho incontrata anni dopo e invece di salutarmi mi ha messo subito la mano sul ‘pacco’… Non è cambiata di una virgola

Commenti: Vedi tutto