Il Collegio, Alessandro Giglio: “Non porto rancore per Matilde”

Susanna Minelli
  • Esperta in TV e Spettacolo
11/12/2021

Il giovane protagonista della sesta edizione de “Il Collegio”, durante un’intervista esclusiva, ha fatto un breve bilancio della sua esperienza nel reality che si è conclusa con la sua espulsione a causa dell’ennesima reazione di rabbia esagerata. 

1634056507282-il-collegio-6-backstories-alessandro-giglio-2048×1152

Alessandro Giglio, soprannominato anche “Il Barbiere di Torino” per la sua passione per lo stile e la moda oltre che per il sogno di avere, un giorno, un negozio di barbiere tutto suo, ha fatto molto discutere per i suoi comportamenti all’interno del reality “Il Collegio”.

Alessandro è stato conosciuto soprattutto per la rabbia tirata fuori in alcune occasioni. Anche se in molti hanno apprezzato la sua bontà e il rispetto mostrati verso chi gli ha fatto capire di tenere a lui. Il giovanissimo all’interno del Collegio ha avuto rapporti molto variegati fra loro ed in particolare ha fatto molto discutere la sua antipatia nei confronti di un’altra collegiale, Matilde:

Non porto rancore nei confronti di Matilde. Non riesco a scegliere uno in particolare che mi è rimasto nel cuore, veramente tutti tutti.

Dopo l’espulsione a causa dei suoi comportamenti, Alessandro sembra aver ritrovato la sua serenità.

Il rapporto con Simone

Chi-e-Alessandro-Giglio

Alessandro nel corso del programma ha molto legato con il suo compagno Simone Casadei, anche lui espulso a causa dei suoi reiterati comportamenti ritenuti scorretti. In molti hanno pensato che i due si fomentassero a vicenda e che in particolare Simone avesse una cattiva influenza su Alessandro, che tuttavia ha un’opinione totalmente diversa sul tema:

Non aveva influenza su di me, ero io che decidevo se seguirlo o meno. Quando esagerava lo capivo da solo, forse non ero più stimolato come prima a far casino da quando non lo avevo più vicino di banco.

Un’esperienza, tuttavia, che per il giovane Alessandro è stata molto formativa come lui stesso ha ammesso ai microfoni di Comingsoon.it:

Ad accettare e comprendere un parere completamente diverso dal mio, questa la cosa che più mi ha insegnato l’esperienza al Collegio. Auguro all’Alessandro del futuro di sentirsi realizzato e felice per le scelte che ha fatto.