Il Collegio: ex allievo aggredito in modo violento

- 27/01/2020

Un ex allievo del collegio è stato aggredito verbalmente in modo pesante e quasi picchiato per essere ritenuto gay: Youssef Komeiha racconta l’aggressione

Youssef Komeiha il collegio


Youssef Komeiha è stato uno dei protagonisti della terza edizione de “Il Collegio“, il popolare reality dedicato ai ragazzi ai 9 ai 16 anni, che vede un gruppo di allievi adolescenti, catapultati nel 1968 in un collegio “vecchio stile”

Youssef Komeiha aggredito perché ritenuto gay

E’ notizia di ieri che proprio Youssef sarebbe stato aggredito in modo pesante e volgare perché ritenuto da un gruppo di ragazzi omosessuale: il ragazzo, che ha solo 17 anni, di origini libanesi, racconta di essere stato vittima di un’aggressione verbale a Napoli, aggressione che lo ha turbato profondamente.
Ecco il suo racconto

Un gruppo di ragazzi ha cominciato a prendermi in giro mentre camminavo per strada. All’inizio ho fatto finta di nulla cercando di ignorare gli insulti. Ma è valso a poco. Sono volate parole pensanti come ‘Fr***o di me***a’, ‘Vergognati’, ‘Ri*****one’. Dopo si sono anche avvicinati per avere con me un confronto diretto e hanno provato ad allungare le mani. Per fortuna però sono riuscito a scappare.

Youssef Komeiha professa l’amore libero

Youssef Komeiha storia

Il ragazzo ha sottolineato di non essere gay e che oggi chiunque deve essere libero di amare chi vuole, senza differenze di razza o di sesso.
L’amore, secondo Youssef, non può avere filtri e chi ama non deve aver paura.

Durante la terza edizione Youssef si presentava così

Con gli amici ho un bellissimo rapporto, infatti passo moltissimo tempo con loro. Quando inizio a ridere io, contagio tutti quanti. Dalla mia risata parte tutto. Rido sempre, anche nei momenti più seri


Commenti: Vedi tutto