Isola dei famosi attaccata: “naufraghi a rischio anoressia!”

26/05/2021

L’isola dei famosi ha ricevuto un pesante attacco da parte di Nicola Sorrentino, il nutrizionista di molte star italiane del piccolo schermo; intervistato da Nuovo Tv, il medico ha espresso delle titubanze sulle conseguenze drastiche che l’eccessivo dimagrimento dei naufraghi di questa edizione avrà sulle loro vite e sul loro fisico. Sorrentino ha parlato addirittura di anoressia.

Schermata 2021-04-22 alle 07.05.42

L’isola dei famosi è un reality che, a differenza di molti altri, raccoglie attorno a sé una serie di scettici che non riescono a credere a molte delle cose che accadono sull’isola.

Una delle polemiche più reiterate negli anni è sicuramente quella della fame, uno dei temi caldi di moltissime liti che avvengono durante le puntante; i miscredenti che criticano il reality, ormai da 15 edizioni, credono che di nascosto ci siano degli autori che passino maritozzi e panini ai famelici concorrenti.

Nel corso di questa edizione però le conseguenze della fame si sono fatte vedere e soprattutto sentire; molti concorrenti hanno perso oltre 15 kg, trasformando la loro forma fisica.


Leggi anche: Temptation Island, Nello Sorrentino irriconoscibile: bestemmia in diretta?

Nicola Sorrentino, nutrizionista e dietologo dei Vip, nella sua rubrica sulle pagine di Nuovo Tv, ha parlato di questo dimagrimento e delle possibili conseguenze sulla salute dei vip.

“Rischiano l’anoressia” le parole di Nicola Sorrentino

Awed-dimagrimento-Isola-dei-Famosi

I numerosi kg persi dai concorrenti di questa 15esima edizione dell’isola dei famosi non hanno fatto solamente tacere gli scettici, ma anche allarmato alcuni professionisti.

Nicola Sorrentino, alle pagine di Nuovo Tv, ha dichiarato che questo eccessivo dimagrimento è molto pericoloso e potrebbe portare i naufraghi a soffrire di anoressia.

La critica ovviamente è comprensibile ma bisogna ricordare che la produzione del reality ha messo a disposizione di tutta la troupe e dei concorrenti una equipe di medici che visita costantemente i naufraghi.

In molti casi sono stati loro stessi a mandare a casa alcuni concorrenti che non erano più idonei a proseguire l’esperienza senza conseguenze di salute; questo significa che l’anoressia, al momento, è solo una brutta ipotesi da non considerare.

Vito Girelli
Suggerisci una modifica