Katia Ricciarelli rischia la squalifica

14/09/2021

Katia Ricciarelli, entrata nella Casa del Grande Fratello da meno di 24 ore, rischia già di dover lasciare il gioco? Secondo il popolo del web la donna avrebbe bestemmiato poco dopo essere entrata nel programma. Ma come stanno davvero le cose?

Katia-Ricciarelli1-1280×720-compressed-4-compressed

“C’è l’esigenza di essere più elastici nei confronti del politicamente scorretto. Mi è piaciuto poco il fatto di essere censori di certi comportamenti, mi è sembrato anacronistico. Ora ogni caso sarà valutato in base al principio che non è la parola che offende, ma l’intenzione”.

aveva detto qualche giorno fa Alfonso Signorini, spiegando che, però, le bestemmie non saranno comunque mai accettate.

Viste il pugno di ferro che il regolamento del reality continua a mantenere in merito alle imprecazioni, così, dopo Soleil Sorge in queste ore è Katia Ricciarelli a rischiare, dopo aver pronunciato il nome di Dio invano.


Leggi anche: GF Vip: i consigli della Gregoraci e della Rusic a Katia Ricciarelli

Katia Ricciarelli ha bestemmiato?

Schermata 2021-09-14 alle 19.23.08

Katia Ricciarelli è stata la prima concorrente ad entrare, ieri sera, nella Casa del Grande Fratello Vip 6, dando il via alla sua nuova avventura e a quella di moltissimi personaggi famosi come lei. La donna, però, rischia già di dover lasciare il gioco. Il motivo? Quella che molti telespettatori hanno considerato una bestemmia.

Tutto è cominciato quando, mangiando uno snack, la cantante ha utilizzato coloriti termini per esprimere il suo disappunto per il sapore d’aglio della sua merenda. La sua esaltazione da molti è considerata una bestemmia; altri invece la trovano un semplice intercalare. 

Secondo qualcuno però, la donna dovrebbe essere espulsa proprio come era successo a Denis Dosio, che era stato qualificato per aver usato le stesse parole. Anche Paolo Brosio aveva ricevuto la squalifica per qualcosa di simile e, così, molti utenti del web credono che anche alla cantante lirica debba spettare la stessa sorte. Voi che ne pensate?

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica