Kobe Bryant: la moglie sta impazzendo

12/02/2020

Dopo la morte di Kobe Bryant e della figlia Gigi, la moglie Vanessa sta impazzendo dal dolore: la forza per vivere la trova nelle tre figlie rimaste, ecco le sue parole

C4D1EAFC-2E95-4E4C-AACF-82D3F2189DB3

La morte di Kobe Bryant è una di quelle notizie che purtroppo rimarrà per sempre legata a questo 2020: una morte incredibile che ha visto distruggere, oltre alla sua vita e quella della figlia Gianna, sta lentamente rovinando anche la vita della moglie Vanessa.

Se nei primi giorni la vedova del fenomeno della NBA ha deciso di non commentare la morte del marito e della figlia, dopo una prima dichiarazione ufficiale su Instagram, ecco arrivare nuove parole di dolore da parte sua, un dolore straziante che solo una madre e una moglie vittime di un lutto possono capire.

Sono stata riluttante a trasformare i miei sentimenti in parole. La mia mente si rifiuta di accettare che sia Kobe che Gigi non ci siano più. Non riesco ad elaborare entrambi i lutti allo stesso tempo. E’ come se stessi cercando di accettare che Kobe se ne sia andato, ma il mio corpo si rifiuta di accettare che Gigi non tornerà mai da me. Sento che è una cosa sbagliata


Leggi anche: Tatangelo – Gigi D’Alessio è crisi nera: lei è scappata di casa

Vanessa Bryant sta diventando pazza di dolore

kobe bryant morte vanessa moglie

Ora Vanessa sta provando a trovare la forza per andare avanti e per farlo guarda le altre tre figlie che sono ancora lei: Natalia 17 anni, Bianka 3 e Capri di appena 8 mesi

Perché io dovrei potermi svegliare la mattina quando la mia piccola non ha più la stessa possibilità? Sto impazzendo. Aveva così tanta vita davanti. Poi realizzo che devo essere forte per le mie tre figlie. E’ terribile che non ci siano Kobe e Gigi ma ora sono con Natalia, Bianka e Capri. So che quello che provo è normale. E’ parte del processo di elaborazione del lutto. Volevo condividere queste sensazioni nel caso lì fuori ci sia qualcun altro che sta affrontando la stessa situazione. Quanto vorrei che fossero ancora qui e che questo incubo finisse. Prego per tutte le vittime di questa terribile tragedia. Per favore continuate a farlo anche voi

Tutto il mondo sportivo e non, è vicino alla sua famiglia, sperando che riesca a trovare la forza per affrontare tutto questo.

Andrea De Lissandri
Suggerisci una modifica