La Vita in diretta rivela: in spiaggia con App per l’ombrellone e distanziati

Intervista a La Vita in diretta  in onda su Rai 1 al sindaco di Riccione che ha raccontato come sarà questa estate in emergenza da Coronavirus: App e distanziamento sociale obbigatorio

vita

C’è comunque aria di ottimismo e voglia di una normalità che però deve essere sicura: una estate che non si dovrà saltare ma che, come hanno cercato di illustrare i conduttori della trasmissione di Rai Uno,  Alberto Matano e Lorella Cuccarini, dovrà essere in massima sicurezza.

Riaprire gli stabilimenti ma con ombrelloni distanziati

tosi-a-la-vita-in-diretta

La sindaca Tosi si è collegata con gli studi di Rai Uno ed è stata ospite de “La vita in diretta”. Il primo cittadino ha detto rispondendo al giornalista Aberto Matano: “Abbiamo pensato di riaprire organizzandoci distanziando le ombreggiature di almeno quattro metri e mezzo“.

App per prenotare il posto in spiaggia e aperitivo/pranzo sotto l’ombrellone


Leggi anche: Sonia Lorenzini, intervista esclusiva: tra GF Vip e un progetto in Van

pranzo-spiaggia

Come si farà ad evitare gli assembramenti in spiaggia?: La sindaca ha risposto che questa, naturalmente sarà una estate diversa ed anche una vacanza diversa “anche nella fruizione della nostra città: creeremo una app per le prenotazioni per chiunque voglia godere della nostra spiaggia e del nostro mare che tra l’altro non sono conduttori di virus, ce lo dicono gli esperti”. Ma che aria si respira  in una città come Riccione fondata sul turismo?  “Debbo dire  – ha detto il sindaco –  che  c’è una grande aria di ottimismo, voglia di partire, guardando al concetto dell’accoglienza poi, non ci sarà bisogno di aumentare i prezzi. Inoltre quest’anno saranno previsti ulteriori servizi, come l’aperitivo o il pranzo sotto l’ombrellone per evitare assembramenti e godere dei piaceri della vacanza al mare. Torneremo alle vacanze».

La foto della vergogna

sole vitajpg

Una foto simbolo, quello dello scandalo, della vergogna e che ha fatto il giro del mondo, in un momento di emergenza sanitaria e di “reclusione”. E della foto ripresa da un drone che sorvolava le spiagge del riminese e  che ritrae un uomo che prende il sole,  incurante dei divieti e del bombardamento sull’obbligo di stare in casa, accerchiato dalla Polizia,  non si poteva non parlare a La Vita in Diretta. Una foto che lo ritrae  disteso sul lettino e accerchiato come se trattasse  un’operazione militare con il fermo di un latitante.  Renata Tosi,  dice che è stata una scelta obbligata  quella di presidiare la spiaggia, “scelta forse dura, rigida, ma che abbiamo fatto per poterci regalare un futuro di economia, apertura e turismo, le regole quando sono a favore di tutti devono essere rispettate”.


Potrebbe interessarti: Giacomo Urtis, intervista esclusiva: “Un’esperienza pazzesca” e poi il cinema

Francesca Petruccioli
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria, elenco Professionisti
  • Esperta in: Gossip, Tv e Vip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica