L’Eredità: Massimo Cannoletta lascia la trasmissione

Non è passato per l’eliminazione: il campione Massimo Cannoletta se ne è andato dall’Eredità senza che il gioco fosse riuscito ad eliminarlo e con 280mila euro in tasca.

eredità insinna

Cannoletta è stato “ospite” della trasmissione di Flavio Insinna per oltre un mese, durante il quale ha sbalordito per la sua bravura e preparazione ed anche per la sua simpatia e naturalezza.

Cannoletta, 51 puntate e 33 ghigliottine: un record

MASSIMO canoletta

Sono state 51 le puntate dell’Eredità, condotto da Flavio Insinna, a cui Massimo Cannoletta ha partecipato: ha deciso di lasciare il quiz da campione in carica. Era infatti il 1° di novembre quando il concorrente pugliese, 46 anni e che vive a Lecce, è arrivato all’Eredità  ed ha battuto il record di presenze: record che raccontava 34 presenze. Massimo ha giocato a 33 ghigliottine (21 il primato precedente), ha vinto in 8 occasioni (5 il record superato), con un totale di 280mila euro. Con la voce che tremava per l’emozione, il campione ha salutato tutti e ringraziato:


Leggi anche: L’Eredità, Cannoletta “ingaggiato” da Oggi è un altro giorno

Grazie a tutti, Flavio. Quando questo periodo sarà passato, ti stringerò la mano e – se permetti – vorrei dedicare tutta la mia partecipazione a tutte le persone che sono positive al Covid: mi hanno scritto in tanti. Abbiamo allietato le loro serate

L’Eredità, Canoletta: “Due mesi chiuso in albergo”

l-eredita-massimo-cannoletta-addio

La sua avventura in Rai l’ha raccontata in un’intervista al Corriere della Sera. Ha detto che è stato protagonista di un “percorso durato molto più di quanto mi aspettassi”  e che ora continuerà su altri sentieri, su Twitter e Instagram.  “Grazie a chi mi ha scritto, sostenuto, incitato o criticato. Grazie a tutti. E soprattutto grazie, Flavio”.  Massimo ha raccontato che aveva cominciato a pensare che sarebbe stato eliminato, che stava iniziando a mancargli la concentrazione e inconsciamente si stava preparando a uscire, non è stato semplice passare due mesi in albergo da solo

(…) non è semplice partecipare a un gioco di questo tipo in piena pandemia. Sono stato quasi due mesi chiuso da solo in albergo, tutte le giornate uguali, uscivo solo per andare a registrare le puntate: alla lunga la situazione è diventata sfiancante.

Chiuso  in un hotel, insomma come ha evidenziato il Corriere della Sera, un reality con un solo protagonista

In effetti la sensazione era quella. E poi avevo anche paura di stancare il pubblico e temevo di poter nuocere a un programma che mi ha dato tantissimo rimanendo per troppo tempo: non volevo essere una zavorra anche se nessuno à mi ha mai detto che sarebbe stato meglio se fossi uscito, se avessi abbandonato il gioco. È stata una mia decisione, presa in piena autonomia, al 100 per 100.


Potrebbe interessarti: L’Eredità mette nei guai Caterina Balivo

Cannoletta: grazie all’Eredità ho più visibilità

massimo-cannoletta eredità

Il campione dell’Eredità ha vinto 280 mila euro. Ha raccontato che continuerà a fare quello che faceva prima e cioè divulgazione sui suoi canali social, Twitter e Instagram.  Dedicherà, infatti, una parte della somma a un progetto più strutturato. Ha raccontato inoltre che, grazie al gioco di Rai 1  ha acquisito un nuovo bacino di utenti

L’Eredità, il campione Cannoletta: “Una squadra impeccabile”

massimo-cannoletta-campione-eredita

Sempre al Corriere della Sera, alla domanda se oltre ai follower ci sono stati pure gli hater, il leccese ha spiegato che lui può anche non piacere o risultare antipatico, ma l’unica cosa che lo fa arrabbiare è se qualcuno dubita della trasparenza del programma: nessuno gli ha mai passato le risposte. e poi aggiunge:  “La squadra dell’Eredità è stata impeccabile”

 

Francesca Petruccioli
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria, elenco Professionisti
  • Esperta in: Gossip, Tv e Vip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica