Lilli Gruber e Alba Parietti “umiliate” da Dagospia

Il cattivissimo sito fondato da  D’Agostino fa il paragone  tra le labbra delle due vip e un pesce  a dir poco singolare pescato in Malesia che ha fatto il giro del web per il suo aspetto incredibile: ha grandi labbra e denti

parietti gruber

All’inizio sembrava fosse una fake ma poi no:  la sua dentatura, simile a quella di un uomo, lo ha reso non solo unico nel mondo ittico ma addirittura una sorta di “sosia”, suggerisce Dago irriverente, di alcune dive dalle labbra rifatte come, appunto,  Lilli Gruber  e  Alba Parietti e a guardare le tre foto…

Dagospia: Parietti e Gruber “sosia” del pesce balestra

gruber-parietti-pesce-1339827

E sul sito Dagospia, fondato da D’Agostino ecco che è scritto:

 “Mammamia che impressione! – pescato un pesce balestra che ha bocca e dentatura simile a quella di Alba Parietti e Lillibotox Gruber – la foto è stata scattata in Malesia e il pescatore, prima di buttarlo in padella, non ha resistito alla tentazione di immortalare questa strana creatura – alcuni hanno parlato di fake, ma in realtà…”


Leggi anche: Alba Parietti “sempre” da Barbara d’Urso? Ecco perché

Insomma, l’irriverente sito oltre a spiegare dettagliatamente e dare notizie sulla provenienza del pesce balestra ecco che fa questo accostamento con tanto di foto delle tre paia di labbra: Parietti, pesce balestra, Gruber

Il pesce balestra: non è una fake ma è realtà

pesce-balestra-1-1339526-tn

balestra

A dire il vero veramente fa impressione: il pesce balestra sembra una creatura uscita da un film horror: fa impressione davvero. E all’inizio sembrava fosse una fake news. Ma poi si è scoperto che così non è: il pesce dal sorriso molto umano  è stato pescato In Malesia e la foto ha fatto il giro del web  diventando virale. Il pesce balestra riunisce decine di tipi diversi di pesci che nuotano nelle acque tropicali e subtropicali dell’Oceano Indiano e del Pacifico oltre che del Mar Rosso e del Mediterraneo.

Ecco di che specie si tratta

pesce balestra2

L’espressione del pesce – Giampiero Valenza nel sito Dagospia    è simile a quella umana a causa della sua dentatura. E’ un tetraodontiforme: ciò sta a significare come abbia quattro denti che vanno a creare la forma del becco. Ma, in totale, di denti se ne possono contare 32 (lo stesso numero di un uomo adulto).

La notizia, riportata dal quotidiano britannico Daily Mirror, riporta di diversi utenti del web che sono rimasti incuriositi della foto e che hanno sollevato dubbi sulla veridicità dello scatto. “Non è la prima volta che sulle cronache finiscono pesci dai denti umani, come spiega Valenza,  Prima di finire in padella è diventato una notizia un pesce pescato in Indonesia a Kimindores (Papua Occidentale). A prenderlo dall’acqua è stato un insegnante che poi lo ha dato a un suo allievo, Ahmad Seseray”


Potrebbe interessarti: GF Vip: duro scontro tra Parietti e Ruta

Francesca Petruccioli
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria, elenco Professionisti
  • Esperta in: Gossip, Tv e Vip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica