Live: gli audio della vittima di Genovese

30/11/2020

Quali altre rivelazioni sono state fatte a Live Non è la d’Urso sul “caso Genovese”? Ecco cosa ha mandato in onda Barbara d’Urso e chi ha avuto come ospite che ha aggiunto un nuovo tassello…

barbara-durso-foto-barbara-durso-live-non-e-la-durso-anticipazioni

Live Non è la d’Urso torna ad affrontare il “caso Genovese” e manda in onda gli audio della vittima dell’imprenditore, la ragazzina di 18 anni che l’11 ottobre scorso è stata violentata e drogata per ben 16 ore durante e dopo la festa organizzata da Genovese nella sua casa a due passi dal Duomo di Milano, alla famosa Terrazza Sentimento.

IMG-4229

La d’Urso, durante la diretta di domenica 29 novembre 2020 su Canale 5, ha riproposto gli audio che erano stati fatti sentire venerdì nella trasmissione Quarto Grado condotta da Gianluigi Nuzzi su Rete 4. Gli audio contengono lo scambio di messaggi che c’è stata tra la 18 anni abusata sessualmente da Alberto Genovese e l’amico dell’imprenditore Daniele Leali. Gli audio sono successivi alla “notte brava”di Genovese alla Terrazza Sentimento e alla denuncia della modella stuprata.


Leggi anche: Live, Genovese: incontro segreto della vittima

Da quel che ho potuto vivere con te, ma devi pensare che io in questo momento mi trovo in una situazione molto più dura della tua. Io non riesco a dormire tranquilla la notte, io non riesco a sentirmi sicura. Io ho paura di chiunque, ho paura di mia madre. Questo trauma è stato talmente grande per me…

IMG-4231

Negli audio proposta da Barbara d’Urso si sente un Leali molto preoccupato, ma non delle condizioni di salute della vittima, quando dell’onorabilità delle se feste.Una cosa inaudita. Non un minimo di pietà, di sensibilità nei confronti di una ragazza che ha visto, per sua stessa testimonianza, la morte in faccia quella notte.

A Live un’altra bodyguard di Genovese

Anche questa domenica nel salotto di Barbara d’Urso è stato ospitato un altro ragazzo ingaggiato come bodyguard alla festa in Terrazza Sentimento. questo ragazzo si chiama Diego e racconta di aver prestato servizio proprio alla terrazza dalle 16 alle 2.30 di notte. Di quello che è accaduto nella stanza di Genovese lui l’ha approdai giornali. Era in un’altra parte della casa lontano dalla camera da letto del padrone di casa quindi non ha sentito né visto alcunché. Ha solo visto passare Genovese con diverse ragazze, ma da mezzanotte circa non ha più visto il padrone di casa nonostante la festa continuasse regolarmente. Ecco cosa ha raccontato alla d’Urso:


Potrebbe interessarti: Live, caso Genovese: la fidanzata non lo rinnega e parla anche la sua ex

Quando sono entrato era tutto tranquillo. La festa probabilmente era iniziata alle dodici e c’era un po’ di gente che ballava, saltava, diciamo una decina di persone. Col passare del tempo sono arrivati altri invitati e ho contato una trentina di donne e otto uomini al massimo, tutte ragazze giovani e belle.

IMG-3927

A proposito dell’abuso o uso di sostanze stupefacenti Diego sottolinea una cosa molto importante:

Alcune persone si appartavano in un posto particolare e poi ho scoperto che c’era un piatto con della polvere bianca dentro. Era la droga. L’ho notata quando sono andato in pausa. Mi avevano incuriosito le persone che si recavano in quel posto dove non aveva senso fermarsi.

A proposito del padrone di casa ecco le sue parole testuali:

Il mio ruolo era quello di curare lui e gli invitati, chiudere la porta. Il mio servizio terminava alle 22, eravamo circa tre gli addetti alla sicurezza, ma ci hanno chiesto di rimanere fino a tarda notte, alle due e mezzo. Genovese l’ho visto fino a mezzanotte, mentre scendeva e saliva al piano superiori con ragazze e amici, poi non è più tornato. A un certo punto so che è venuta la polizia per il rumore, ma non so chi l’abbia mandata via, non l’ho vista arrivare. Forse il maggiordomo, ma non ne sono sicuro.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica