Live Non è la D’Urso, Rocco Casalino furioso: “Sminuito perché gieffino”

- 14/09/2020

Il portavoce del premier Conte è intervenuto alla reunion degli inquilini della prima edizione del Grande Fratello: furioso nei confronti di chi lo sminuisce a causa della sua partecipazione al Grande Fratello

d’urso


Rocco Casalino a Live non è la D’Urso ha inviato una lettera con la quale oltre a rivendicare la sua esperienza al Grande Fratello ha messo gli accenti sulla sua vita che anche dal punto di vista professionale  è proseguita.


Live non è la D’Urso e Gf  2000, assenti Casalino e l’indimenticabile Taricone

live reunion GF D’Urso

Assente anche se giustificato  della reunion del primo Grande Fratello andata in onda ieri a ‘Live Non è la d’Urso’, è stato Rocco Casalino, oggi portavoce del premier Giuseppe Conte e dunque con altri impegni professionali da affrontare.  L’ex gieffino, non ha rinnegato nulla di quei tre mesi trascorsi nella Casa ma ha voluto sottolineare il fatto che poi la sua vita è andata avanti. Ricordato durante la puntata anche Pietro Taricone, grande protagonista della prima edizione e morto nel 2010


Leggi anche: Rocco Casalino ricoverato nello stesso ospedale di Berlusconi, perché?

Live non è la D’Urso, Casalino attacca: “Sminuito per la mia partecipazione al GF”

casalino-1-1024×584

Rocco Casalino non si dice pentito dell’esperienza nella Casa ma attacca chi sminuisce la sua carriera professionale a causa della partecipazione in quei tre mesi alla trasmissione.  Casalino scrive:

All’epoca il GF era anche un nuovo format televisivo, qualcosa di mai visto in Italia e che riscriveva le regole del linguaggio televisivo conosciute fino ad allora. Io vi ho partecipato con l’idea di fare una nuova esperienza lunga 100 giorni. [….] Oggi dispiace vedere che quella che per molti di noi fu una semplice esperienza di soli tre mesi, in fondo una piccola parentesi della nostra vita, venga spesso usata come etichetta negativa che rimane addosso anche dopo vent’anni, nonostante ognuno di noi abbia preso strade diverse, spesso fatte di studio, impegno e sacrificio”

Live Non è la D’Urso, Casalino: “Nonostante  i tanti titoli vengo screditato”

Rocco-Casalino-Giuseppe-Conte

Il portavoce del premier Conte  non ci sta e, oltre a ribadire la bella esperienza al Grande Fratello, tiene a precisare che non si può essere screditati per quella partecipazione di tre mesi al Grande Fratello avvenuta 20 anni fa e non considerare il percorso professionale che, invece, è stato fatto in questi anni

Quando si etichetta una persona spesso la si vuole omologare, banalizzare o ridurre a uno stereotipo: un’azione svilente che mortifica e fa male. E’ accaduto a me, che nonostante la laurea in ingegneria elettronica, l’esame da giornalista professionista, un’esperienza pluriennale da dirigente della comunicazione e l’attuale incarico alla Presidenza del Consiglio, vengo continuamente sminuito e screditato pubblicamente semplicemente per quei tre mesi da partecipante del Grande Fratello. Ma per me, al dispetto di tutto, il GF resta un bellissimo ricordo

Live Non é la D’Urso, ricordato Pietro Taricone

pietro-taricone-primo-grande-fratello

Ospiti in studio c’erano otto partecipanti di quel primo Grande Fratello, da Salvo Veneziano alla vincitrice Cristina Plevani. Ricordato dai presenti  Pietro Taricone raccontando aneddoti e siparietti. Casalino ha voluto fare un ‘in bocca al lupo’ ai partecipanti della nuova edizione ed ha rivolto “un pensiero particolare” al Pietro Taricone, “il vincitore morale di tutte le edizioni“.

Commenti: Vedi tutto