Luca Zingaretti: “Il Commissario Montalbano” non tornerà più?

25/08/2020

Il protagonista della serie di Rai 1, regista degli ultimi episodi dopo la morte di Andrea Camilleri e di Alberto Sironi, non sa se proseguirà nella trasposizione televisiva di altri due romanzi o racconti legati al personaggio. Nella primavera 2021, intanto, dovrebbe andare in onda “Il metodo Catalanotti” da lui interpretato e diretto.

Luca-Zingaretti-1-compressed

Ci sono ancora diversi punti interrogativi sul futuro de “Il Commissario Montalbano con Luca Zingaretti.

Le repliche della fiction su Rai 1 – venduta in tutto il mondo – sono andate molto bene. Per la primavera 2021 sarebbe prevista anche la messa in onda de “Il metodo Catalanotti“, già pronto da mesi.

Zingaretti e “Il Commissario Montalbano”: che accadrà?

montalbano-1


Leggi anche: Il Commissario Montalbano, anticipazioni 9 marzo: chi ha ucciso l’amica di Livia?

Camilleri aveva scritto da tempo l’uscita di scena di Montalbano nel suo ultimo romanzo “Riccardino”, da poco in libreria, per il quale dovrebbe esserci una trasposizione televisiva.

In un’intervista al quotidiano “Repubblica”, però, rispetto al futuro della serie, Zingaretti ha dichiarato:

“Montalbano archiviato definitivamente? Non lo so ancora. L’anno scorso abbiamo girato tre episodi nuovi e la Rai ne ha mandati in onda solo due, quindi nel 2021 dovrebbe esserci l’altro episodio, ‘Il metodo Catalanotti’, l’ultimo della serie in ordine cronologico scritto da Camilleri”.

Ha poi aggiunto l’attore:

“Dopo di questo ci sono ancora due romanzi e dei racconti che si potrebbero girare, però non so se ho voglia. Non certo per il personaggio di cui mi sono innamorato profondamente. Penso abbia raccontato l’Italia degli ultimi vent’anni. È che in questi anni sono morti compagni di viaggio che per me erano fratelli, Andrea Camilleri, il regista Alberto Sironi, lo scenografo Luciano Ricceri, colleghi anziani. Le ultime regie le ho fatte io, ma non so se cedere il testimone e finire in bellezza o visto che siamo arrivati fino a qua fare gli ultimi cento metri, se fare un anno sabbatico o dopo vent’anni un congedo definitivo.”

Zingaretti: cinema, nuove piattaforme tv e teatro

LUCA-ZINGARETTI

“Il Commissario Montalbano” è una serie intrinsecamente legata all’attore protagonista, che ne è diventato un simbolo. Ma per il futuro Zingaretti non può ancora esprimersi in termini definitivi:

“Da tempo mi dico che bisogna chiudere questa esperienza meravigliosa, questa cavalcata trionfale. E ammetto che mi sto costruendo altri progetti nel cinema e soprattutto in tv, che mi interessa molto nelle nuove piattaforme e nelle potenzialità del racconto seriale che sono molto interessanti”.

L’artista romano pensa anche a nuovi lavori in teatro:

“Il teatro l’avevo lasciato per gli impegni in tv ma da quando lo rifrequento da regista mi è tornata voglia. Appena si normalizza la situazione della pandemia, mi vorrei misurare con un Cechov o uno Shakespeare”.


Potrebbe interessarti: Il Commissario Montalbano, anticipazioni oggi 16 marzo: i filmini vintage

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica