Maria De Filippi attaccata dalla Chiesa per Temptation Island

08/08/2018

Don Gerardo contro Maria De Filippi e Temptation Island, un parroco attacca la moglie di Costanzo e dichiara “Il vangelo è quello di Gesù, non quello di Maria de Filippi.”

maria-de-filippi-attacata-da-un-prete

Può un programma televisivo scatenare l’ira di un parroco? Può un reality portare ad un calo di matrimoni? A quanto pare si e la trasmissione sotto attacco è Temptation Island, il reality dedicato al mondo delle coppie che mette alla prova il rapporto dei fidanzati protagonisti del programma.

Temptation Island: un prete attacca il programma

Temptation-Island-2018-concorrenti

Finito con la puntata speciale di lunedì sera, il programma continua a far parlare: questa volta però non tanto per gli ascolti o i risvolti nella trama, ma per un attacco durissimo scagliato da un parroco di una parrocchia in provincia di Treviso contro Maria De Filippi e il suo Temptation Island


Leggi anche: Maria De Filippi e Costanzo: tanto amore ma poca “intimità”

Secondo il parroco lo share così elevato e i temi trattati (invidia, trasgressione e insidie) portano i giovani tra i 15 e 24 anni, fascia di età in genere lontana dal mondo della televisione, a dubitare dell’amore e quindi del sacro vincolo del matrimonio.

L’omelia di Don Gerardo contro Maria De Filippi

maria de filippi vacanze

Ecco l’omelia di don Gerardo Giacometti, parrocco della chiesa di Castello di Godego, in provincia di Treviso

Pensate al tempo che gli italiani hanno perso in questi mesi  in una trasmissione dai densissimi contenuti umani, morali, familiari: Temptation Island. Uno share televisivo altissimo e, stranamente, tra i giovanissimi dai 15 ai 24 anni che normalmente sono i meno coinvolti dalla TV. Un brutto segnale che ci dice di che cosa ci nutriamo: di trasgressione, di invidia, di insidie, come se la pagina dell’amore umano potesse regalarci solo queste esperienze deteriori. E ci stupiamo perché la gente non si sposa. Credi che c’è un altro mondo, un altro modo per giocare la vita ed esserne nutriti. Non comportatevi più come i pagani, raccomandava Paolo. Il vangelo è quello di Gesù, non quello di Maria de Filippi.

E voi cosa ne pensate?